Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet Accedi al tuo account Clicca qui per accedere al tuo account WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Ferrara, colpi di machete alla testa del rivale. Arrestato uno degli aggressori

Operazione condotta dai carabinieri. Si cercano altri due latitanti

Ultimo aggiornamento il 10 settembre 2018 alle 13:58
Operazione condotta dai carabinieri (foto archivio Businesspress)

Ferrara, 10 settembre 2018 - I carabinieri hanno arrestato questa mattina uno degli aggressori che in via Morata, a fine luglio scorso, ridusse in fin di vita a colpi di machete, un nigeriano appartenete ad una banda rivale (FOTO). Era stato un agguato, in pieno giorno contro un connazionale, colpito violentemente alla testa  e finito all'ospedale in fin di vita con la testa spaccata. Un tentato omicidio che ha fatto da sfondo a Ferrara alla guerra tra bande tra luglio e agosto: la squadra mobile della Polizia di Stato dopo un mese di indagini ha arrestato gli aggressori.

La settimana scorsa la polizia aveva arrestato due dei cinque componenti dell’assalto. I carabinieri hanno stretto le manette ai polsi di un terzo uomo: Okoase Kingsly. Ne mancano due all’appello, per ora latitanti. Ma il cerchio si sta chiudendo.

LEGGI ANCHE - Risse tra bande a Ferrara, la comunità nigeriana lavora per la tregua

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.