Alluvione, raccolti 20mila euro "Il merito è dei cento volontari"

A servire ai tavoli e ai fornelli anche il sindaco Bernardi "Di fronte a una tragedia non puoi restare indifferente".

Alluvione, raccolti 20mila euro  "Il merito è dei cento volontari"

Alluvione, raccolti 20mila euro "Il merito è dei cento volontari"

Il grande cuore di Portomaggiore ha risposto presente: alla Cena di solidarietà ospitata nel Centro dell’Olmo la pur capace sala, che in agosto si trasforma in ristorante in occasione di Festissima, era gremita in ogni ordine di posti. Raccolti oltre 20 mila euro, comprese le donazioni liberali. Un successo dovuto ai circa 100 volontari: la macchina organizzativa ha funzionato a meraviglia, tutti si sono sentiti coinvolti per una causa meritoria: aiutare la comunità di Prada, un piccolo centro in provincia di Ravenna a metà tra Russi e Faenza, travolto dall’alluvione di maggio, dove purtroppo sono morti anche due agricoltori. Al Centro dell’Olmo era presente una rappresentanza del paese romagnolo, il sindaco di Portomaggiore Dario Bernardi, oltre al vicesindaco Francesca Molesini e agli assessori Michela Bigoni, Angelo Trentini e Gian Luca Roma, che si sono occupati del servizio ai tavoli, mentre l’assessore Enrico Belletti era in cucina, mettendo a disposizione le ormai celebri abilità gastronomiche. Attovagliati inoltre il sindaco di Argenta Andrea Baldini e l’assessore Giulia Cillani (parte del ricavato andrà anche agli alluvionati di Campotto) e, in rappresentanza di Faenza, l’assessore Massimo Bosi. Tutto è nato da un’esperienza solidale di un gruppo di portuensi a Prada: "Eravamo andati a dare una mano a spalare il fango – racconta Andrea Baraldi, ex vicesindaco ora attivo nel volontariato – quando tocchi con mano una situazione così tragica non puoi restare indifferente".

f. v.