Black-out negli uffici amministrativi. Servizi quasi sospesi in tre Comuni

Copparo, interruzioni continue della luce elettrica hanno causato rallentamenti e disagi agli enti. Sono stati spenti i server dei computer per evitare la perdita di dati dovuta all’energia a intermittenza.

Black-out negli uffici amministrativi. Servizi quasi sospesi in tre Comuni

Black-out negli uffici amministrativi. Servizi quasi sospesi in tre Comuni

La società partecipata Patrimonio Copparo e il Comune sono al lavoro per individuare le cause del problema elettrico che sta interessando la sede municipale. Sostanzialmente, si registrano dei brevissimi e continui black-out che stanno provocando problematiche al lavoro negli uffici di Copparo. Ma non solo. Alla rete sono collegati anche i server dei Comuni di Riva del Po, Tresignana e degli Uffici dell’Unione "Terre e Fiumi". Per evitare danneggiamenti agli apparati informatici che potrebbero portare alla perdita di dati, il Ced ha disposto lo spegnimento dei server nella giornata di martedì e che si è protratta anche a ieri. Questo ha comportato un rallentamento per il lavoro nei tre Comuni, che non hanno potuto garantire tutti i servizi alla cittadinanza. Ma Patrimonio Copparo e il Comune di Copparo si sono immediatamente attivati per dare una risposta più tempestiva possibile e consentire una piena ripresa delle attività. "Da un paio di giorni – spiega il sindaco Fabrizio Pagnoni – si stanno verificando cali di potenza elettrica della durata di qualche secondo, provocando il distacco della corrente elettrica. E questa continua "accensione e spegnimento", oltre a non garantire la continuità nell’erogazione della corrente elettrica, ha interessato anche i server che rischiavano di danneggiarsi con la continua attivazione e disattivazione: per questa ragione è stato disposta la loro disattivazione in attesa di una soluzione del problema. Disponiamo anche di un generatore di emergenza, ma non ha un’autonomia infinita, considerando anche la mole di dispositivi collegati". Subito il Comune e Patrimonio Copparo si sono attivati per effettuare un’analisi della rete che non ha rivelato alcun problema ed è stata contattata anche Enel, che ha riferito di non avere registrato nessuna anomalia sulla propria rete "Abbiamo installato un apparecchio apposito per monitorare la potenza – prosegue il primo cittadino – e cercare di capire quale sia la causa. Inoltre ci stiamo muovendo per garantire il ripristino dei server". Nella giornata di ieri sono stati realizzati lavori sui cavi alle spalle della sede municipale, con l’obiettivo di collegare i server alla sede di Patrimonio Copparo, in maniera tale da consentirne il riavvio e garantire il ripristino dei servizi nei tre Comuni" già dalla mattinata odierna.

Valerio Franzoni