Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
25 mag 2022

Carnevale, firmato l’iter per diventare manifestazione storica

Accorsi e Bidoli a Fano hanno siglato il document con altri otto Comuni

25 mag 2022
L’assessore comunale alla Cultura, Silvia Bidoli
L’assessore comunale alla Cultura, Silvia Bidoli
L’assessore comunale alla Cultura, Silvia Bidoli
L’assessore comunale alla Cultura, Silvia Bidoli
L’assessore comunale alla Cultura, Silvia Bidoli
L’assessore comunale alla Cultura, Silvia Bidoli

CENTO

Il sindaco Edoardo Accorsi e l’assessore alla cultura Silvia Bidoli, ieri erano a Fano per la candidatura dei Carnevali Storici a patrimonio culturale immateriale Unesco. "Inizia ora un percorso – spiegano - che ci porterà, insieme ad altri otto carnevali storici, alla stesura di un dossier da presentare alla Commissione. Valorizzeremo il patrimonio storico delle manifestazioni carnevalesche e delle maestrie della cartapesta". Insieme ai comuni di Fano, Acireale, Avola, Foiano, Putignano, San Giovanni in Persiceto, Sciacca e Tempio Pausania, anche Cento ha firmato il Memorandum of undestanding per ufficializzare l’inizio del percorso.

"Questa firma è il primo passo di un cammino che porterà il Carnevale di Cento davanti alla Commissione Unesco che valuterà il dossier che scriveremo insieme alle altre città partner – spiega Accorsi – gli step dureranno molto tempo ma consentirà di inserirci all’interno di una catena di valore unica e di assoluto prestigio, riconosciuta a livello internazionale, come la Lista Rappresentativa del Patrimonio Culturale Immateriale di cui fanno già parte 15 elementi in Italia. Grazie anche allo storico partner tecnico della manifestazione, Manservisi Eventi, e alle associazioni carnevalesche". Poi l’assessore alla cultura. "Il carnevale di Cento, come quello delle altre città partner, sono caratterizzati dalla presenta dei carri mascherati di cartapesta – dice Bidoli – vogliamo valorizzare questo come elemento caratteristico e di pregio delle manifestazioni, riconoscendo il valore artistico e culturale del lavoro della cartapesta. Cento ha una storia importante di maestrie nella creazione di manufatti artistici usando la cartapesta. Mettiamo al centro le tradizioni manifatturiere ed artistiche legate a questo materiale povero ma che ha rappresenta un’eccellenza della città, grazie a chi ancora ne coltiva l’arte".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?