Casa di Comunità, interventi ’rumorosi’ per tre settimane

Opere di riqualificazione ed efficientamento energetico con il Pnrr. Le scuse dell’Azienda Usl.

Sono cominciati a Portomaggiore i lavori a maggior impatto acustico e proseguiranno per tre settimane circa, lavorazioni particolarmente rumorose, nello specifico demolizioni. Sono quelli del cantiere finanziato con fondi del Piano nazionale di ripresa e resilienza della Casa della Comunità di Portomaggiore. Le opere di riqualificazione ed efficientamento energetico alla Casa di Comunità portuense sono realizzate grazie a un finanziamento di 1milione e 750 mila euro.

I lavori complessivamente previsti dal progetto riguarderanno il piano terra e il primo piano della struttura: al pian terreno l’intervento consentirà di realizzare spazi per le attività di gruppo diurne dei pazienti della Residenza per pazienti psichiatrici "Franco Basaglia" e un cortile ‘protetto’ destinato ad attività all’aperto. Il primo piano sarà, invece, ridestinato a zona notte della struttura.

La consegna dei locali per l’avvio del cantiere è avvenuta lo scorso dicembre alla presenza della direttrice del distretto sud est, Rita Maricchio, della curatrice del progetto, dirigente e ingegnere del dipartimento tecnico interaziendale e delle tecnologie sanitarie Chiara Turbinati, oltre ai responsabili della Residenza psichiatrica e del sindaco di Portomaggiore, Dario Bernardi. L’Azienda Usl si scusa per i possibili disagi arrecati nello svolgimento dei necessari lavori di riqualificazione della struttura.

f. v.