Centri estivi, c’è la carica dei cinquemila

Bondeno, boom di richieste per le attività ricreative in alternativa alla scuola. Poltronieri: "Molte domande anche dai comuni vicini"

Centri estivi, c’è la carica dei cinquemila

Centri estivi, c’è la carica dei cinquemila

BONDENO

La carica dei 5.000. E’ tempo di centri estivi , che sono in corso e di preiscrizioni per le prossime settimane ma già si preannunzia un record di presenze. "Per venire incontro alle richieste che sono arrivate anche da famiglie di altri comuni vicini – ammette l’assessore alla scuola Francesca Aria Poltronieri – nei giorni scorsi abbiamo approvato, in via sperimentale, un delibera di Giunta per poter accogliere anche bambini che non sono residenti nel comune di Bondeno ma hanno nonni che abitano qui o genitori che ci lavorano. Poi vedremo se il prossimo anno sarà il caso di modificare il regolamento".

I centri estivi infatti, erano sempre stati aperti solo ai residenti nel territorio comunale. Ma da quest’anno, viste le richieste, si è messa in atto una novità. "Viste le preiscrizioni quest’anno si toccherà il record di presenze – dice l’assessore -. Per ora, sin dal primo giorno di vacanza, sono partiti per la primaria perché le scuole d’infanzia proseguono la scuola fino a fine mese. Dal primo luglio ci saranno tutte le fasce d’età e proseguiranno fino all’ultimo giorno di vacanza". Ci si può iscrivere anche solo per alcune giornate e in occasione di eventi. La sede sono le ex scuole elementari di piazza Aldo Moro, in centro storico, che hanno un grande parco e il martedì fanno base alla scuola primaria perché è la giornata interamente dedicata alla vicina piscina di Bondy Beach. A pranzo vanno nei ristoranti del paese in pullman. I mercoledì sono in fattoria alla Florida. Tutti i giovedì sono dedicati alle gite. Andranno al museo dell’illusionismo a Bologna, ai parchi acquatici, a Ferrara in treno, a Verona e al mare in pullman. Avranno anche delle notturne. E’ un programma che si ampia di volta in volta. Un servizio alle famiglie, ma anche occasioni di incontro, giochi, sport, per vivere insieme le vacanze.

"Gli educatori sono tutti qualificati e sono tutti di Bondeno – dice la Poltronieri – e tutti conosciuti dalle famiglie. I centri estivi sono tra i servizi organizzati dalla Locomotiva da tantissimi anni". Proprio all’inizio di giugno, la Locomotiva si è aggiudicata nuovamente l’appalto. L’Amministrazione comunale investe, nei servizi di pre, post e doposcuola, oltre che nei centri estivi, per tenere calmierate le tariffe, oltre 115 mila euro all’anno per quattro anni.

Claudia Fortini