Quotidiano Nazionale logo
27 apr 2022

"Chi ama la Spal sogna di festeggiare già sabato la raggiunta salvezza"

Caro Carlino,

qualche anno fa la vittoria della Spal a Brescia rappresentò il trampolino di lancio per la Serie A. Il pareggio della compagine estense negli ultimi secondi della partita contro le rondinelle bresciane potrebbe significare permanenza in serie B . Mancano infatti 180 minuti di gioco per terminare questo tribolato campionato , minuti da giocare con grande intensità e determinazione. Chi ha nel cuore i colori biancazzurri , ricorrendo persino a innominabili gesti apotropaici, spera di poter festeggiare già sabato la raggiunta salvezza.

Elio Cataldo

* * *

GIUSTO INTITOLARE

UNA VIA A GINO STRADA

Caro Carlino,

Mauro Marchetti, sul Carlino del 23 aprile scorso, è contrario all’intitolazione di una via a Gino Strada. “Al limite potevano dedicargli il nome di una struttura sanitaria” pontifica Marchetti adducendo altri argomenti riguardanti il passato “poco adatto“ di questa grande persona dimenticando che addirittura se ne parlò come un probabile Presidente della Repubblica. Le opinioni del sig. Marchetti sono rispettabili ma colpisce la frase in cui si dice che, parlando di cultura, questa giunta somiglia sempre di più “sinistramente “ a quella di prima. Penso che accostare Lodi e compagni a ”quelli di prima“ sia un pò azzardato in tutti i sensi. Se poi aggiungiamo che ricordare con una via Gino Strada mi sembrerebbe giustissimo considerando il momento tragico che stiamo vivendo.

Andrea Finotti

* * *

FABBRI E NAOMO

CAMBIANO ROTTA?

Caro Carlino,

e così Zamorani, un tempo acerrimo avversario di Nicola Lodi, lo ringrazia (assieme al sindaco e a Gulinelli) per aver accettato di intitolare una via a Gino Strada. Proprio Zamorani, che dopo aver difeso l’invio di armi all’Ucraina, vuol celebrare un inguaribile pacifista che parlava di “aggressione dell’Occidente” all’Afghanistan dei talebani... Misteri della politica? Fabbri e Naomo hanno forse cambiato rotta e vogliono lisciare il pelo alla sinistra? Quando li vedremo in piazza con la maglietta di Emergency?

Nadia Biavati

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?