Ciak, c’è ‘Look-up!’. Il video è una sfida

Il progetto di rigenerazione urbana 'Look-Up!' a Ferrara si concentra sull'accessibilità, coinvolgendo direttamente le associazioni per disabilità. Il camminamento accessibile sulle Mura Estensi è un passo verso una città inclusiva. Il vicesindaco Balboni sottolinea l'importanza della partecipazione dei cittadini per migliorare la qualità urbana. Il progetto sarà promosso con locandine in città.

Ciak, c’è ‘Look-up!’. Il video è una sfida

Ciak, c’è ‘Look-up!’. Il video è una sfida

Raccontare con la voce dei diretti protagonisti che cos’è l’accessibilità e perché è importante. E’ questo l’intento della video intervista realizzata nell’ambito di ‘Look-Up!’, il progetto di rigenerazione urbana del Comune di Ferrara finanziato con i fondi Pr Fesr Fse + 2021/2027 grazie alla strategia Atuss della Regione Emilia Romagna.

Tra i 10 progetti di rigenerazione destinati a rivoluzionare gli spazi della zona sud est del centro storico c’è il progetto Spazi Verdi Open Wall, finanziato con 2,8 milioni, che realizzerà sulle antiche Mura Estensi un camminamento pienamente accessibile “For all”, garantendo a tutti la visita e la fruizione di questo monumento in piena sicurezza e inclusività. Per costruire un camminamento realmente accessibile il Comune di ha scelto di avvalersi del sostegno delle associazioni che si occupano dei temi legati alla disabilità proponendo un percorso partecipato hanno preso parte i rappresentanti delle più importanti realtà del territorio che si occupano di fragilità. A conclusione di questo momento di condivisione ecco il breve video che, attraverso la tecnica dell’intervista e del coinvolgimento diretto, punta ad entrare nel vivo delle reali richieste e aspettative di chi ogni giorno ha a che fare con l’accessibilità. Il cammino da intraprendere per una città che si possa dichiarare realmente accessibile è ancora lungo, ma Ferrara, con Look-Up!, è sulla buona strada. "La partecipazione e il coinvolgimento dei cittadini nello sviluppo di progetti che cambiano il volto di Ferrara – afferma il vicesindaco e assessore comunale ai Progetti Europei Alessandro Balboni – è indispensabile. Attraverso l’ascolto, la partecipazione e lo scambio di idee possiamo garantire una qualità nelle proposte architettoniche e infrastrutturali della nostra città. Questo percorso partecipato che ha coinvolto le associazioni che rappresentano le disabilità non è solo una prova della sensibilità di questa amministrazione verso il tema ma anche un metodo che vogliamo darci per gli attuali e future attività di progettazione". Per tutta l’estate in città saranno visibili locandine che rimandano al progetto “Look-Up!”: inquadrando il QR-code nella locandine sarà possibile raggiungere facilmente le pagine informative sui vari temi proposti dal progetto.