Freddo a scuola
Freddo a scuola

Comacchio (Ferrara), 8 gennaio 2019 - Rientro a singhiozzo, a causa delle aule fredde, per oltre 150 alunni delle scuole dell’obbligo di Comacchio. Sembrava ieri, anzi è stato praticamente poche settimane fa, quando dei problemi di riscaldamento hanno messo a dura prova la frequentazione di studenti delle scuole primarie della Fattibello, risolti nel giro di pochi giorni, che una nuova grana si è prospettata all’orizzonte della scuola dell’obbligo comacchiese il giorno dopo la conclusione delle vacanze di Natale. Il problema è presto detto: il 7 gennaio, ieri, tutte le scuole di ogni ordine e grado hanno riaperto i battenti, ma a Comacchio e precisamente alle scuole medie ‘Zappata’, a poche decine di metri dalla concattedrale, entrando a scuola sembrava di essere in un frigorifero.

Freddo come essere in strada, motivo: blocco della caldaia, quindi termosifoni gelati e impossibilità di fare lezioni. Così, dopo nemmeno un paio d’ore dalla ripresa delle lezioni dopo la pausa natalizia tutti a casa. Immediato intervento dell’amministrazione e della ditta che si occupa di risolvere i guasti all’impianto che nel giro di poche ore ha risolto il problema ed oggi oltre un centinaio di studenti delle scuole secondarie di primo grado riprenderanno la normale attività scolastica.

Diversa la situazione che si è venuta a creare alla scuola d’infanzia di via Carducci, dove il riscaldamento proprio non ha voluto saperne di mettersi in moto, per via della rottura di un tubo dell’acqua dei termosifoni tra il piano terra e il primo piano della struttura scolastica. «Abbiamo ricevuto subito notizia di questi due disagi – spiega l’assessore alla Pubblica istruzione Maria Chiaria Cavalieri – anche in base alla subitanea segnalazione del consigliere di opposizione Umberto Cavallari (Lega). Come amministrazione ci siamo attivati per risolvere entrambe le situazioni. Per le scuole medie, domani, (oggi per chi legge, ndr) il rientro sarà garantito, si trattava solo di un blocco della caldaia. Per la scuola d’infanzia ‘Carducci’, invece, i piccoli allievi rientreranno solo a partire da domani per consentire alla ditta immediatamente allertata e che si è messa la lavoro, di riparare il danno che ha impedito all’impianto di riscaldamento di entrare in funzione. Come amministrazione stiamo lavorando alacremente per dare soluzione a questi tanto sgradevoli quanto imprevisti problemi che a molti studenti non hanno consentito la normale ripresa dell’attività scolastica al termine delle festività natalizie».