Coniugi uccisi, due partecipanti alla fiaccolata con in mano le foto delle vittime (Bp)
Coniugi uccisi, due partecipanti alla fiaccolata con in mano le foto delle vittime (Bp)

Ferrara, 15 gennaio 2017 - Decine e decine di candele e fiaccole accese a Pontelangorino (foto) per ricordare Salvatore Vincelli e Nunzia Di Gianni, i coniugi uccisi nella notte tra lunedì e martedì scorso dal figlio 16enne Riccardo e dall’amico 17enne Manuel Sartori (le intercettazioni tra i due). Ieri sera sono state diverse centinaia le persone che hanno affrontato il freddo pungente e voluto partecipare ad una camminata silenziosa che ha attraversato il paese sino ad arrivare alla chiesa, dove si è tenuto un momento di preghiera. Davanti alla villetta della mattanza (foto) molte persone hanno lasciato mazzi di fiori, acceso candele e lasciato messaggi.

Ad aprire la fiaccolata, voluta dal parroco don Marco Polmonari, le foto delle due vittime, dietro i genitori di Manuel, Rudi e Monica, sorretta per tutto il tempo dalla sorella.

Alla fiaccolata hanno partecipato anche tutti i sindaci del territorio del Delta, in primis quello di Codigoro, Sabina Alice Zanardi, Fiscaglia Sabina Mucchi, Lagosanto Maria Teresa Romanini, Ostellato Andrea Marchi, Comacchio Marco Fabbri, Goro Diego Viviani, il vice sindaco di Mesola Dario Zucconelli, il sindaco di Ferrara Tiziano Tagliani, anche in veste di presidente della Provincia, il consigliere regionale e segretario regionale del PD, Paolo Calvano. Molti rappresentanti delle forze dell’ordine.

Tra i partecipanti alla fiaccolata, anche i compagni di scuola dei due ragazzi e gli insegnanti, commercianti, clienti del ristorante che le vittime gestivano a San Giuseppe di Comacchio.

LEGGI ANCHE - Le intercettazioni - Selfie macabri alla villetta - La difesa choc: "Ho fatto una ca...a, non volevo"La madre dell'omicida si dispera

OMICIDIOFOTO_19793901_181016