Il cane viene caricato a fatica sul furgone delle guardie veterinarie (Businesspress)
Il cane viene caricato a fatica sul furgone delle guardie veterinarie (Businesspress)

Ferrara, 14 gennaio 2017 – Non voleva andarsene da quella casa dove avevano appena ucciso i suoi due padroni, il cagnone nero della famiglia Vincelli. L’unico superstite della furia omicida dei due adolescenti, muto testimone del doppio delitto che è stato portato via a fatica nel tardo pomeriggio dalle guardie veterinarie.

Cosa ne sarà adesso di lui? Dopo che si era aperta la corsa per poterlo adottare ieri i familiari delle due vittime hanno deciso di affidare il cane alla stessa ragazza – cameriera nel ristorante gestito dai coniugi assassinati – che pochi anni fa lo aveva portato ai padroni del locale. Il labrador, silenzioso testimone del massacro, ha trovato dunque una nuova casa nonostante il tam tam che si era scatenato.