Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
30 mag 2022

Cordoglio per monsignor Vecchi "Forte il suo legame con Cento"

30 mag 2022

Cordoglio a Cento e nell’alto ferrarese per la morte di Ernesto Vecchi, vescovo ausiliare emerito che originario della vicinissima San Matteo della Decima, era solito partecipare alle celebrazioni più sentite del territorio. A febbraio era stato in San Biagio a Cento per celebrare la messa in onore del patrono con quella che tutti definiscono ‘la sua particolare verve’ , severa ma ‘con quelle parole dialettali che tirava fuori nelle omelie’, pungente e profondo. "Era un grande amico di Cento" dicono tutti. "Aveva un grande legame con Cento e le scuole Taddia che ricordava ogni volta – è il ricordo di don Paolo Marabini della Basilica di San Biagio – si era diplomato lì e ne elogiava sempre le doti. Forte anche il suo legame con la città, che ricordava continuamente e che aveva stretto fin in giovane età. Qui aveva amicizie e famigliari. L’ultima volta che è stato nel centese fu per la celebrazione del Patrono qui in basilica dopo alcuni anni che mancava. Un momento che aveva vissuto volentieri, reincontrando anche tanti amici". Diverse le celebrazioni anche alla Parrocchia di San Pietro così come alla Rocca. "A Cento veniva spesso – dicono dal Santuario – . Il 23 settembre scorso era da noi per la celebrazione di Padre Pio al quale era molto devoto". Cordoglio al quale si lega anche l’alto ferrarese. "Ci uniamo ala preghiera di tutta la diocesi – dicono dalla parrocchia di Sant’Agostino – la sua improvvisa scomparsa ci ricorda ancora una volta la precarietà della vita terrena". Scomparso sabato sera, per un malore improvviso, monsignore Vecchi lascia i famigliari, residenti anche a Cento e a Decima, e sarà possibile dargli l’ultimo saluto alle esequie fissate per martedì alle 10 in Cattedrale a Bologna

l. g.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?