Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
21 mag 2022

Cultura e rievocazione L’evento con Nadiya

In centro storico oggi alle 16 una sfilata con musica e le tradizionali camicie ricamate in Ucraina

21 mag 2022
I bambini della comunità ucraina che partecipano all’iniziativa organizzata per oggi pomeriggio in collaborazione con l’associazione Nadya
I bambini della comunità ucraina che partecipano all’iniziativa organizzata per oggi pomeriggio in collaborazione con l’associazione Nadya
I bambini della comunità ucraina che partecipano all’iniziativa organizzata per oggi pomeriggio in collaborazione con l’associazione Nadya
I bambini della comunità ucraina che partecipano all’iniziativa organizzata per oggi pomeriggio in collaborazione con l’associazione Nadya
I bambini della comunità ucraina che partecipano all’iniziativa organizzata per oggi pomeriggio in collaborazione con l’associazione Nadya
I bambini della comunità ucraina che partecipano all’iniziativa organizzata per oggi pomeriggio in collaborazione con l’associazione Nadya

Canto e cultura, canto e tradizione. Una passeggiata, una sorta di sfilata, e poi un momento catartico, di liberazione, attraverso la musica, dalle canzoni ucraine a un’iconica ‘Il mio canto libero’, il pezzo di Lucio Battisti che predica la libertà attraverso l’amore, ambizioso anacronismo per chi, come Liubov Kardash, è costretta a vedere la sua nazione, l’Ucraina, il mondo che conosce, distrutto dalle bombe. Liubov Kardash, per alcuni ferraresi, è un volto già noto: è la cantante ucraina che si è esibita, qualche settimana fa, prima dello spettacolo al Teatro Abbado, Alice in Wonderland. Kardash è rimasta a Ferrara e, a modo suo, continua a contribuire alla causa ucraina. Lo farà oggi pomeriggio, con ‘Vyshyvanka’, "manifestazione culturale" che si svolgerà per la prima volta nella città estense e che partirà alle ore 16. Un evento organizzato da Liubov Kardash, con il contributo dell’associazione ‘Nadiya’ Ferrara, che di sabato porta avanti la scuola per bambini ucraini (anche nati in Italia), per trasmettere loro la cultura, la lingua, la scrittura.

"Si tratta – spiega Kardash – della manifestazione culturale delle camicie ricamate tradizionali dell’Ucraina. È la nostra cultura". Una sorta di tentativo di divulgazione, conoscenza, sensibilizzazione, ma anche tutela, perché ogni rievocazione tutela la Storia. In sostanza, si partirà alle ore 16 con i bambini ucraini e i loro genitori – "ma, forse, arriveranno anche degli italiani che ho fatto invitare" – dal punto di ritrovo, ovvero dall’associazione Nadiya in piazzetta Sant’Etienne 19, si passeggerà nel centro storico di Ferrara, sfilando con le tradizionali camicie ricamate ucraine, con arrivo in piazzetta Sant’Anna (via G.Boldini 3). Ad attendere il corteo, il classico strumento ucraino, la bandura, che Liubov Kardash suona cantando. Eseguirà, per prima, ‘Vyshyvanka’, che significa ‘camicia ricamata’. Poi, insieme ai bambini, il brano ‘Nel prato il viburno rosso’, canto diventato popolare e virale. "Infine – spiega la cantante – vorrei intonare ‘Il mio canto libero’, di Lucio Battisti, per ringraziare l’Italia".

Francesco Franchella

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?