LUCIA BIANCHINI
Cronaca

Danza, un giardino come teatro Cinque eventi con Interno Verde

La nuova stagione del Comunale prevede grandi ospiti internazionali e diverse prime assolute.

Danza, un giardino come teatro  Cinque eventi con Interno Verde

Danza, un giardino come teatro Cinque eventi con Interno Verde

di Lucia Bianchini

Tanti ospiti internazionali, tre prime assolute e una prima mondiale per la stagione di danza 2023 del teatro Comunale. "Siamo stati sorpresi dalla grande affluenza di pubblico dello scorso anno – ha sottolineato Marcello Corvino, direttore artistico del teatro –, questo ci fa piacere perché un festival di danza contemporanea deve creare un sistema, ha senso se intorno c’è una città che danza, e Ferrara lo fa molto bene, con dieci scuole che parteciperanno alla giornata di apertura". Ad aprire la rassegna sarà appunto la festa delle scuole di danza dell’8 settembre, in cui a esibirsi saranno gli allievi e le allieve. Sabato 9 e domenica 10 settembre, per la terza edizione Interno Verde porterà la danza nei giardini più belli della città, con cinque diversi spettacoli in altrettanti luoghi, con più recite al giorno: a palazzo dei Diamanti Marigia Maggipinto andrà in scena con ‘Miss Lala al Circo FernandoIn a Room’, la Fondazione Nazionale della Danza Aterballetto dialogherà con palazzo Schifanoia per ‘Yes, Yes…’ di Diego Tortelli, mentre parco Pareschi ospiterà ‘Speeed’ di Parini Secondo e Alberto RiccaBienoise, ispirato al fenomeno della danza Para Para. Nella sala della Musica andrà in scena ‘Simbiosi’ di Roberto Tedesco, infine il collettivo Dewey Dell animerà le sale del Ridotto con ‘Deriva Traversa’ di Teodora Castellucci.

La rassegna proseguirà con altri quattro importanti spettacoli: il 4 ottobre al Comunale con il concerto di danza ‘Astor un secolo di tango’, omaggio a Piazzolla con i danzatori del Balletto di Roma, la Compañía Antonio Gades tornerà il 12 ottobre con ‘Fuego’, mentre il 21 ottobre in anteprima mondiale torneranno Wim Vandekeybus e la compagnia Ultima Vez con ‘Infamous Offspring’. Altra prima assoluta sarà ‘Private Callas’ della compagnia Artemis Danza, con coreografie di Monica Casadei il 29 ottobre, mentre chiuderà il cartellone la prima assoluta, il 5 novembre, di ‘Ethio-Gnawa Possible Worlds’ dell’Orchestra Creativa Emilia Romagna e Melaku Belay.