C’è stato l’intervento dell’automedica, dell’ambulanza e dei carabinieri
C’è stato l’intervento dell’automedica, dell’ambulanza e dei carabinieri

Ferrara, 11 agosto 2019 - Un normale sabato pomeriggio in famiglia, finito nel sangue. Vittima è S.M., una donna di trent’anni ferita con un coltello nella sua casa di via Martiri del lavoro a Barco, ieri intorno alle 16.30.

misteriosa rimane la dinamica dell’incidente domestico: come la giovane mamma si è fatta male? Su come si sia tagliata all’inguine nel lato sinistro, infatti, è ora al vaglio degli carabinieri, chiamati sul posto. Le ipotesi sono due: o la donna si è causata uno squarcio da sola, perdendo il coltello dalle mani, o il colpo le è stato inferto dal marito, anche lui di origine serba. E su questo ora si indaga.

I due erano in casa con i due piccoli figli. Sembrerebbe che entrambi fossero in preda ai fumi dell’alcol quando è successo l’incidente. Il marito ha così chiamato il 118, dicendo che la donna si sarebbe tagliata mentre cercava di affettare del salame. Sul posto è accorsa l’ambulanza, per medicare la donna (non in pericolo di vita) e, solo in un secondo momento, quando era già stata caricata verso l’ospedale di Cona, è intervenuta l’auto medica. L’uomo è stato sentito dai carabinieri. Da una prima ricostruzione, l’inclinazione del taglio sarebbe compatibile con quanto l’uomo ha detto al 118. Nell’attesa di sentire la versione della donna, è stato effettuato un sopralluogo nell’abitazione, per ottenere altri elementi utili. Nel frattempo, della vicenda è stata informata la Procura.