Donne nel mirino Picchia la moglie, marito a processo L’ombra dei riti Voodoo

Avrebbe malmenato la vittima cercando di cacciarla da casa. Ogni parte accusa l’altra di aver praticato rituali di magia nera,. ma il filone esoterico rimane fuori dagli atti del procedimento.

Donne nel mirino  Picchia la moglie,   marito a processo  L’ombra dei riti Voodoo

Donne nel mirino Picchia la moglie, marito a processo L’ombra dei riti Voodoo

Una relazione turbolenta, costellata da percosse, liti e tentativi di cacciare la moglie da casa. Il tutto gravato dall’ombra della magia nera e dei riti Voodoo. È il contesto nel quale sono maturati i fatti al centro del processo approdato ieri davanti al giudice Alessandra Martinelli. Il procedimento vede imputato un 35enne del Camerun e persona offesa la ex moglie, coetanea e connazionale. L’uomo, residente in un paese della provincia, deve rispondere di tre diverse imputazioni per fatti risalenti al 2019. La prima è violenza privata, per aver cercato di cacciare dal tetto coinugale la consorte. La seconda è percosse, per aver picchiato la donna al culmine di un litigio. Il terzo è lesioni, in merito a un epiosodio nel quale il 35enne avrebbe scaraventato la malcapitata contro la parete del bagno, causandole ferite giudicate guaribili in dieci giorni.

Agli atti, va precisato, figurano ‘soltanto’ questi fatti, mentre la parte esoterica della vicenda è rimasta fuori processo in quanto non riscontrabile. Ciò non toglie che abbia giocato un ruolo importante nella difficile relazione tra marito e moglie. I due, infatti, si accusano reciprocamente di aver eseguito un rituale voodoo ai danni dell’altro. Sarebbero anche stati trovati alcuni oggetti (sacchetti contenenti erbe, amuleti e altro) che, a loro dire, lo confermerebbero. L’importanza di tradizioni e credenze di questo tipo è emersa anche in aula, durante l’esame di un testimone il quale ha riferito che la persona offesa, al suo arrivo, spargeva sale in casa. Una pratica che, nel loro Paese d’origine, viene utilizzata per allontanare gli spiriti maligni. Il caso tornerà in aula il 9 ottobre per le ultime testimonianze e la discussione.

f. m.