I sacchetti con la marijuana sequestrati dai Carabinieri nell’abitazione del ragazzo
I sacchetti con la marijuana sequestrati dai Carabinieri nell’abitazione del ragazzo

Ferrara, 17 agosto 2019 - Stamattina in città i carabinieri hanno tratto in arresto un ferrarese di 23 anni, con precedenti, responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il giovane, a seguito di perquisizione nella sua abitazione, dove i Carabinieri, chiamati dai vicini di casa, erano intervenuti per una discussione animata in atto, è stato trovato in possesso di quasi 2 chili e mezzo di majuana suddivisi in 8 sacchetti, 107 grammi di hashish suddivisi in 3 panetti, 5 grammi di ecstasy, due bilancini di precisione, un coltello a serramanico per il taglio dello stupefacente e 3.700 euro, ritenute provento dello spaccio. All’interno di un armadio portatile adibito a serra, è stato scoperto anche materiale utilizzato per la coltivazione della cannabis: lampade, involucri contenenti semi di canapa, un tubo per l’irrigazione e 150 vasetti pronti per il confezionamento. Tutto il materiale è stato sequestrato. R.T, arrestato, è stato condotto alla Casa Circondariale. A Mesola invece, presso una comunità terapeutica, i carabinieri hanno dato esecuzione al decreto di revoca di licenza finale di esperimento dell’Ufficio di Sorveglianza del Tribunale di Modena, traendo in arresto G.R., italiano del 1974. L’uomo era sottoposto alla misura di sicurezza della “casa lavoro” e in regime di licenza finale. Il provvedimento è scaturito dai comportamenti tenuti dall’arrestato durante il periodo di sottoposizione alla misura di sicurezza. L’uomo è stato quindi condotto presso la Casa Circondariale di Ferrara.