Quotidiano Nazionale logo
24 apr 2022

È tornata la Vulandra: "Segno di rinascita"

A partire da ieri, dopo lo stop causa pandemia, oltre centoventi ospiti al parco Urbano per la kermesse dedicata agli aquiloni

Un momento della Vulandra, cominciata ieri mattina al parco Urbano foto Businesspress
Un momento della Vulandra, cominciata ieri mattina al parco Urbano foto Businesspress
Un momento della Vulandra, cominciata ieri mattina al parco Urbano foto Businesspress

È tornata la Vulandra, a partire da ieri al parco Urbano, dopo due anni di sospensione causa Covid. Circa 120 gli ospiti internazionali, con gruppi arrivati anche dalla Svizzera, dalla Germania, dal Belgio e dalla Francia. La grande area verde di fronte alle mura storiche si è riempita di appassionati e ospita anche stand, associazioni, artigianato e uno spazio attrezzato con food truck. E poi laboratori sostenibili, la biblioteca popolare Giardino, l’area per le kids bike. Il tutto in un contesto di piena accessibilità. Ieri mattina a far visita alla manifestazione c’erano anche il sindaco Alan Fabbri e l’assessore Andrea Maggi. "Anche questo bell’evento, dalla grande storia e di forte richiamo, è un segnale effettivo e simbolico di rinascita dopo anni difficili e una spinta positiva per quanto riguarda gli eventi. Eventi – ha poi sottolineato il primo cittadino – che quest’anno Ferrara ospiterà in numero ancora più ricco e con più ampie modalità di fruizione. Il 2022 deve essere l’anno del rilancio dopo chiusure e limitazioni causa pandemia e stiamo attuando iniziative concrete per la ripresa".

Fabbri ha incontrato anche la presidente di Arci Francesca Audino e il presidente del gruppo Aquilonisti Vulandra Maurizio Cenci, che ha spiegato come la manifestazione – il cui nome è di derivazione dialettale – sia oggi un punto di riferimento a livello internazionale. "C’era tanta voglia di incontrare nuovamente di persona tanti amici, da diversi Paesi", ha detto. "Per noi essere di nuovo qui dopo la sospensione di due anni è un momento particolarmente significativo, ha sottolineato Cenci spiegando che domani sarà l’anniversario della nascita di Guglielmo Marconi: "Non tutti lo sanno ma, nel corso della prima trasmissione telegrafica attraverso l’Atlantico, Marconi usò proprio un aquilone per sollevare l’antenna nella stazione di St. John’s, sull’isola canadese di Terranova, ricevendo così i primi segnali radio da oltreoceano".

Ieri mattina inoltre, in apertura di giornata, nel contesto della Vulandra cinquanta bambini hanno provato l’esperienza dell’orienteering in bici, con il supporto della Polisportiva Putinati e di Uisp Ferrara. Al termine a tutti è stata offerta una merenda e il sindaco ha consegnato gli attestati di partecipazione. La manifestazione Vulandra 2022 è organizzata dal Gruppo Aquilonisti Vulandra aps e Arci Ferrara aps, con il patrocinio della Regione e il sostegno del Comune, con la collaborazione e il contributo di Hera, Yara Italia spa, Rotoplano, Autosalone Cavour, Fratelli Bisi, Conad, Assicoop - Unipol Sai, Suono e Immagine, Hobo Gelateria, Stella Nadia, Bastian Contrario e Altre Terre - cucine dal mondo.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?