Elicottero caduto, autopsia sul pilota

La procura ha disposto autopsia ed esami tossicologici sul corpo del pilota dell'elicottero precipitato nel lago di Cava Sei. Si cercano ancora alcuni componenti dell'elicottero utili per l'indagine.

La procura ha disposto autopsia ed esami tossicologici sul corpo di Hazem Bayumi, 73 anni, il pilota dell’elicottero precipitato nel lago di Cava Sei a Settepolesini. Per gli accertamenti sono stati scelti il medico legale Alessandra Bergonzini e la tossicologa Francesca Righini. Il cadavere dell’imprenditore italo egiziano è stato recuperato nei giorni scorsi a una profondità di diciannove metri, dopo tre settimane di ricerche. Il ritrovamento del secondo corpo – il primo era quello del passeggero, l’olandese 62enne Philip Hubert ter Woort – non mette fine all’attività di carabinieri e vigili del fuoco nel lago. Mancano infatti all’appello diversi pezzi dell’elicottero utili ai fini dell’indagine. In particolare, si cercano alcuni componenti che possano fornire al consulente scelto dalla procura indicazioni precise in merito alla continuità del volo.