Quotidiano Nazionale logo
22 apr 2022

"Ex Mof, entusiasti per questa nuova sfida"

Doppio incarico per l’archistar Guendalina Salimei. Al suo studio anche la progettazione e riqualificazione del mercato coperto

L’archistar Guendalina Salimei progetterà anche la nuova area ex Mof, così come previsto nella rimodulazione del piano periferie voluta dall’amministrazione. Per Salimei – alla cui storia è ispirato il film ‘Scusate se esisto!’, uscito nel 2014, con Paola Cortellesi e Raoul Bova – sarà così il secondo progetto ferrarese dopo quello del nuovo mercato coperto di Santo Stefano, incarico ricevuto a seguito dell’ottenimento di un cofinanziamento governativo: si tratta di fondi stanziati da Palazzo Chigi e intercettati dal Comune attraverso la partecipazione allo specifico avviso pubblico ‘Italia city branding 2020’.

Salimei – e lo studio da lei creato, TStudio – è famosa, tra gli altri aspetti professionali, per maxiprogetti come la ‘nuova Venezia vietnamita’ nella baia di Halong, il quartiere ecosostenibile Vydrica a Bratislava (Slovacchia) e, in particolar modo, per la ristrutturazione del Corviale di Roma, ossia il risanamento – definito il Chilometro Verde – dell’enorme palazzo nella periferia della capitale lungo un chilometro, che era funestato da degrado e occupazioni abusive. "Una grande firma, leader di un noto e importante studio professionale a carattere internazionale progetterà il futuro di due luoghi strategici, a conferma dell’appeal globale di Ferrara e del contributo di grandi nomi alla sua rinascita" dice l’assessore Andrea Maggi.

A tal fine alcuni primi incontri a distanza sono già stati organizzati, per definire alcuni degli elementi che saranno tradotti in chiave tecnica nella progettazione futura. "Siamo entusiasti – dice l’architetto Salimei – di abbracciare questa nuova doppia sfida riguardante la rigenerazione urbana di due punti strategici di Ferrara, città di grande pregio storico e perla dei nostri centri urbani. Ci dedicheremo a questi due progetti riguardanti la riqualificazione del Mercato di Santo Stefano, nel centro della città, e l’area ex Mof, con tutta la nostra esperienza e passione perché Ferrara sia riconosciuta ed apprezzata per il suo passato e per il suo futuro".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?