Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
4 giu 2022

’Ferrara film corto’, sfida globale Focus sui cambiamenti climatici

Sempre più internazionale, in programma da lunedì 6 a sabato 11 in diverse location. Inaugura a palazzo Racchetta

4 giu 2022
I film in concorso. verranno proiettati pomeriggio e sera alla Sala Estense
I film in concorso. verranno proiettati pomeriggio e sera alla Sala Estense
I film in concorso. verranno proiettati pomeriggio e sera alla Sala Estense
I film in concorso. verranno proiettati pomeriggio e sera alla Sala Estense
I film in concorso. verranno proiettati pomeriggio e sera alla Sala Estense
I film in concorso. verranno proiettati pomeriggio e sera alla Sala Estense

Quarantuno produzioni in concorso, "ma la richiesta di partecipare è stata molto più ampia". Gli organizzatori del ‘Ferrara film corto festival’ ancora non ci credono: la kermesse, giunta alla quinta edizione (da un paio d’anni riconosciuta anche a livello internazionale), è di fatto già un successo. Il fil rouge dell’evento è legato ad una grande sfida globale, forse la più importante dei tempi moderni: i cambiamenti climatici. Ed è per questo che l’iniziativa – in programma da lunedì 6 a sabato 11 in diverse location della città – sarà intitolata proprio ‘Ambiente è musica’: "Ci sta a cuore questo argomento – hanno incalzato i direttori artistici, Eugenio Squarcia e Mattia Bricalli – e porteremo avanti tale battaglia anche negli anni a venire". L’inaugurazione ufficiale della rassegna cinematografica è in programma lunedì, alle 18, con un momento estremamente particolare: all’interno di Palazzo della Racchetta sarà infatti allestita una mostra di quadri provenienti da Odessa, in cui diversi artisti ucraini hanno voluto imprimere sulla tela i momenti del conflitto in corso nel loro Paese. Poi, alle 21, all’Apollo Cinepark verrà proiettato il lungometraggio ‘Fra due battiti’.

"Le pellicole riescono perfettamente a declinare sia l’arte sia l’attenzione verso le problematiche globali – ha proseguito l’assessore alla Cultura, Marco Gulinelli –: i corti, nello specifico, sono brevi per forma, ma intensi per contenuto". Il programma, quindi, proseguirà nei giorni successivi, coinvolgendo come detto diversi punti della città: oltre all’Apollo, infatti, un’altra sede di proiezioni sarà la Sala Estense. Allo stesso modo, Palazzo della Racchetta tornerà ad ospitare laboratori e incontri, mentre il museo civico di Storia naturale sarà il luogo preposto per un momento di riflessione sull’effetto dei cambiamenti climatici in Antartide. I film in concorso – suddivisi in due categorie: ‘Ambiente è musica’ e ‘Buona la prima’ – verranno, quindi, proiettati in sequenza i pomeriggi e le sere di mercoledì, giovedì e venerdì alla Sala Estense; sabato 11, alle 20.30 nella stessa sede, si terrà poi la cerimonia di premiazione.

Matteo Langone

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?