Ferrara, Minori protagonisti di violenza e microcriminalità

Giovani minori protagonisti di episodi di violenza e microcriminalità a Ferrara e Bondeno. Un minorenne arrestato per uno scippo a Malborghetto, un altro accompagnato in comunità per furti, tentate rapine e tentato rapina.

Ferrara, Minori protagonisti di violenza e microcriminalità

Ferrara, Minori protagonisti di violenza e microcriminalità

Sono svariati gli episodi di violenza e microcriminalità avvenuti tra le mura estensi che hanno visto dei minori come protagonisti. Il più eclatante è stato il tentativo di rapina della sera di Halloween ai danni del bar ‘Farmacia’ di galleria Matteotti. Un giovane residente in provincia aveva puntato una pistola giocattolo alla titolare, chiedendole i soldi. Il colpo era però andato a monte e il ragazzo era scappato. Non sarebbe però l’unico episodio di cui si sarebbe macchiato. Secondo le ricostruzioni degli inquirenti, tra il 29 ottobre 2022 e il 14 gennaio si sarebbe infatti reso responsabile di una serie di illeciti tra furti, tentati furti e tentate rapine. In totale sono cinque i fatti che gli vengono attribuiti, tutti commessi tra Bondeno e Ferrara. In un paio di occasioni si sarebbe intrufolato nei cortili di alcune abitazioni per frugare all’interno delle auto parcheggiate. In un caso si sarebbe intascato una busta di marijuana light presa dagli scaffali di un negozio, mentre in un altro avrebbe cercato di rubare dei liquori da un supermercato. A tutto ciò si aggiunge l’episodio di galleria Matteotti. Per lui il tribunale dei minori di Bologna ha disposto l’accompagnamento in comunità.

Ma non è l’unico giovanissimo a essere finito nel mirino delle forze dell’ordine. Nei mesi scorsi i carabinieri hanno individuato i responsabili di uno scippo commesso Malborghetto. Si tratta di tre ragazzi (due minori e uno maggiorenne da pochi giorni) che avevano strappato uno smartphone dalle mani di una passante per poi scappare a piedi. Il tempestivo intervento dei militari permise di bloccare i fuggiaschi, che nel frattempo si erano liberati del cellulare lanciandolo in un prato. L’esecutore materiale del furto (un minorenne) venne arrestato e accompagnato al carcere minorile di Bologna.