Festini a luci rosse, Magnani a giudizio Prima udienza fissata a novembre

L’uomo è accusato di atti sessuali con minore e sfruttamento della prostituzione

Festini a luci rosse, Magnani a giudizio  Prima udienza fissata a novembre

Festini a luci rosse, Magnani a giudizio Prima udienza fissata a novembre

Andrà a processo Davide Magnani, il 56enne finito sotto inchiesta per un presunto giro di festini a base di sesso e droga (nella foto). L’uomo è comparso ieri davanti al gup Danilo Russo il quale, al termine della discussione, lo ha rinviato a giudizio. Le accuse sono sfruttamento della prostituzione e atti sessuali con una minorenne. La prima udienza è fissata per il 22 novembre. L’avvocato Carlo Bergamasco si è costituito parte civile per la ragazza, oggi maggiorenne, che sarebbe stata vittima delle condotte dell’imputato. La vicenda che vede protagonista Magnani è emersa a seguito di un servizio della trasmissione televisiva ‘le Iene’. L’uomo (difeso dall’avvocato Sergio Pellizzola) fu arrestato nel marzo del 2021 dai carabinieri con l’accusa di organizzare serate nelle quali faceva prostituire una studentessa. Una di queste fu filmata da un partecipante che inviò il materiale alle Iene’, contribuendo così ad accendere i riflettori sulla vicenda.

Il 56enne, lo ricordiamo, era noto per essere il responsabile dell’associazione ‘Meravitalia’, creata per sostenere le donne maltrattate. Ma questo, secondo gli inquirenti, era sono uno dei suoi volti. L’altro sarebbe appunto quello ricostruito dagli inquirenti e del quale in autunno dovrà rispondere davanti al tribunale.

f. m.