Fiera nazionale del lavoro. Tre giorni di confronto: "Trampolino per i giovani"

’Work to work’, il titolo della manifestazione che ha l’ok del ministero. Il sindaco: "Un momento di incontro tra generazioni, enti ed aziende".

Fiera nazionale del lavoro. Tre giorni di confronto: "Trampolino per i giovani"

Fiera nazionale del lavoro. Tre giorni di confronto: "Trampolino per i giovani"

Si chiama ‘Work on Work’ e sarà la prima Fiera nazionale di servizio per il mondo del lavoro. Si terrà dal 26 al 28 novembre a Ferrara, presso il quartiere fieristico.

Istituzioni, imprese, università e società di servizi per il lavoro, la formazione e l’orientamento si confronteranno per tre giorni, dando vita a incontri, workshop, presentazioni aziendali, appuntamenti formativi, aggiornamenti normativi, per creare e alimentare una riflessione sul tema del lavoro, mondo in continua evoluzione e cambiamento. Già oggi è possibile stimare in oltre 150 partecipazioni di imprese, agenzie e pubbliche amministrazioni. "Ferrara ospita da sempre molte iniziative sia di carattere fieristico che di carattere culturale e sociale – così il sindaco Alan Fabbri ieri mattina durante la conferenza stampa di presentazione che si è svolta in sala Caduti di Nassirya del Senato –. Wow (work on Work) sarà un nuovo evento di assoluto rilievo, fin da subito patrocinato dal Ministero del lavoro e accolto con attenzione da parte dell’Amministrazione comunale. Sarà un’opportunità non solo per la città e il nostro territorio, ma anche per l’Università di Ferrara, eccellenza nel panorama nazionale che ospita 25mila studenti, di cui 18mila sono fuori sede. Si parla molto spesso di lavoro e difficoltà di intercettare nuove opportunità. Nei tre giorni di fiera – prosegue il primo cittadino – potrà concretizzarsi così un importante momento di incontro tra quanto le giovani generazioni chiedono e quanto enti, imprese ed aziende possono offrire loro". Sei le aree tematiche che saranno dislocate all’interno dei padiglioni del Quartiere Fieristico, che faranno da percorso guida alla rappresentatività del lavoro. Sono, l’area delle Politiche attive sul lavoro e orientamento; quella battezzata HR Innovation; Welfare; Formazione e Consulting; Normativa e diritto del lavoro; Recruitment day. Ogni area tematica non sarà soltanto un luogo di incontro, ma sarà generatore di proposte, linee programmatiche e adozioni di metodi, regole e acquisizioni di procedure aggiornate in materia di formazione e innovazione. Attesi più di cinquemila universitari in fiera, unitamente agli operatori che comporranno il potenziale delle opportunità di lavoro, stimabili in ottomila presenze ogni giorno.