Filippo Pavan vince il Premio Franco Zarri 2023, premiazione a Cento con il Rettore dell'Università di Bologna

Filippo Pavan, studente di Ingegneria, Ambiente e Territorio dell'Università di Bologna, vince il premio "Franco Zarri 2023". Cerimonia di consegna del premio organizzata dalla famiglia Zarri e dal Rotary di Cento. Rettore dell'Università di Bologna presente.

Filippo Pavan vince il Premio Franco Zarri 2023, premiazione a Cento con il Rettore dell'Università di Bologna

Filippo Pavan vince il Premio Franco Zarri 2023, premiazione a Cento con il Rettore dell'Università di Bologna

CENTO

Filippo Pavan, iscritto all’ultimo anno del corso di laurea magistrale in "Ingegneria, ambiente e territorio" dell’Università di Bologna ha vinto il premio "Franco Zarri 2023" promosso e organizzato dalla famiglia Zarri e dal Rotary di Cento. La informale cerimonia di consegna del premio, in denaro, e con una targa-ricordo, è avvenuta nel corso di una bella riunione cui hanno partecipato molti soci e ospiti fra i quali il rettore dell’Università di Bologna Giovanni Molari. Pavan, di Vigarano Mainarda, ha sottolineato l’indiscussa rilevanza e la forte attualità delle materie oggetto del corso. Si tratta della 25esima edizione del Premio che punta a sostenere i migliori giovani della zona impegnati nello studio universitario e in particolare ingegneria, materia di studio, attività e insegnamento di Franco Zarri, scomparso nel 1996, indimenticato governatore del Rotary, brillante professionista e autore fra l’altro della ristrutturazione del Palazzo del Governatore di Cento ma anche dello stadio "Dall’Ara" di Bologna. Molari ha tenuto un’interessante relazione sull’attività dell’ateneo felsineo che conta ben 100.000 studenti di cui 60.000 fuori sede, con tutti i problemi connessi. Il nuovo piano strategico (di sei anni) sviluppa i temi della ricerca e della didattica. Per fortuna sono molte, ha sottolineato, le risorse finanziarie in campo "grazie al Pnrr, ai contributi messi a disposizione dal precedente governo Draghi e dall’Europa attraverso altri canali".