Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
23 set 2021

Forum dell’acqua, la candidatura parte da Ferrara

L’Italia si propone per ospitare il vertice mondiale durante un incontro con sindaci e governo nell’ambito di RemTech 2021

23 set 2021
Un momento dell’incontro di ieri a RemTech
Un momento dell’incontro di ieri a RemTech
Un momento dell’incontro di ieri a RemTech
Un momento dell’incontro di ieri a RemTech
Un momento dell’incontro di ieri a RemTech
Un momento dell’incontro di ieri a RemTech

"Dovremo dimostrare che le nostre città, nel loro insieme, hanno tutte le caratteristiche per essere sede privilegiata, ideale del Forum Mondiale dell’Acqua. L’obiettivo dunque è quello di farci trovare preparati sapendo che nel corso dei mesi abbiamo creato una proposta seria e di visione provando a cambiare l’impostazione classica del World Water Forum con importanti novità". Lo ha affermato Dario Nardella, sindaco di Firenze, città che dal primo minuto con Assisi ha sostenuto la candidatura dell’Italia a sede del decimo Forum Mondiale dell’Acqua, intervenendo ieri a RemTech 2021 – Ferrara, nell’ambito della conferenza di presentazione della candidatura dell’Italia a sede del decimo Forum Mondiale dell’Acqua. Con Firenze ed Assisi ora c’è anche Roma. Dunque la Capitale è parte della candidatura italiana. "Porto il sostegno di Roma alla candidatura dell’Italia a sede del Forum fondamentale per continuare a lavorare su questo tema e porre al centro delle nostre politiche pubbliche l’approvvigionamento all’acqua – ha annunciato Virginia Raggi, sindaco della città di Roma – nessuno deve essere lasciato indietro e soprattutto tutte le azioni che servono a preservare e a non disperdere questo bene". E c’è Assisi, culla del messaggio di San Francesco proprio sulla tutela della risorsa acqua. "Per la città di Assisi, per tutti i cittadini di Assisi, prendere parte al Forum Mondiale dell’Acqua – ha affermato Stefania Proietti, sindaco di Assisi – è una sfida per segnare il futuro e per ridare vita al nostro bene primario più importante: l’acqua". Il governo sostiene pienamente la candidatura dell’Italia. "L’Italia è impegnata nella promozione della cooperazione internazionale per l’uso dell’acqua e per un’efficiente gestione delle risorse idriche e nella sensibilizzazione dell’opinione pubblica. L’acqua inoltre è una fonte inestimabile di energia sostenibile ed è un fattore di primaria importanza di quelle che noi oggi consideriamo sfide globali: sicurezza alimentare, sviluppo rurale, la ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?