Ferrara, coltellate tra immigrati in via Oroboni. Le foto

Cronaca

Erano circa le 18. Il silenzio di via Olimpia Morata viene rotto dalle urla di un ragazzo nigeriano che scappa. Dietro di lui, come mastini infuriati, ci sono alcuni connazionali in bicicletta, brandiscono bastoni, bottiglie e anche un machete.

Leggi qui la cronaca di una giornata di sangue

Il ragazzo viene circondato e riempito di botte. Più lui urla e più gli inseguitori infieriscono. Pochi devastanti secondi. A ‘lavoro’ ultimato, il giovane viene lasciato sul ciglio della strada in un lago di sangue. Con le poche forze che gli restano, si sposta verso via Oroboni. Percorre qualche centinaio di metri e si accascia contro una macchina. È lì che lo raggiungono i sanitari del 118 e gli agenti della polizia di Stato. Ha una vistosa ferita alla testa.

Medici e infermieri ci mettono quasi un’ora a stabilizzarlo. Solo allora possono portarlo all’ospedale di Cona. Le sue condizioni sono gravi ma non sarebbe in pericolo di vita.

Pubblicato il
Ultimo aggiornamento:

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.