Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
5 giu 2022

Furti Ferrara, rubava i portabiciclette. Commerciante tradito dai video

Dopo le segnalazioni, la polizia locale ha individuato un soggetto grazie alle telecamere di un bar. Denunciato collaboratore di un’attività del centro

5 giu 2022
matteo radogna
Cronaca
Il ladro di rastrelliere mentre ruba anche una due ruote
Il ladro di rastrelliere mentre ruba anche una due ruote
Il ladro di rastrelliere mentre ruba anche una due ruote
Il ladro di rastrelliere mentre ruba anche una due ruote

Ferrara, 5 giugno 2022 - "Lasciate ogni speranza, voi che pedalate". Se siete appassionati di due ruote e abitate a Ferrara dovete confrontarvi con un nuovo ‘nemico’: oltre ai consueti ladri di biciclette, ora c’è chi ruba le rastrelliere pubbliche, smontandole di notte per poi caricarle su un furgone. L’ultimo di questi ‘nuovi’ malviventi è stato pizzicato dalla polizia locale del comandante Claudio Rimondi. Gli agenti hanno iniziato a indagare dopo le segnalazioni dei cittadini sulle rastrelliere sparite, in via Garibaldi a pochi metri dalla piazza Municipale. Da un giorno all’altro, infatti, sono state sostituite da tavolini e sedie utilizzati dai clienti dei locali. E la rimozione non era stata disposta da nessuno della pubblica amministrazione.

Di conseguenza, sono scattate, oltre alla denuncia per furto, le indagini per appurare chi fosse il responsabile. Per prima cosa i berretti bianchi del reparto di polizia ambientale ed edilizia hanno cercato di raccogliere indizi sull’autore o autori delle razzie, sentendo i titolari delle numerose botteghe. Poi hanno acquisito i filmati della telecamera posta sopra un bar, che dista pochi metri dalle aree dove sono spariti i porta biciclette e con essi anche alcune due ruote. A questo punto, è stato facile identificare il ladro: nelle registrazioni si vede un uomo, che a tarda notte, si avvicina alle rastrelliere, le smonta per caricarle su un furgone e si allontana come se nulla fosse accaduto. Non solo. Nelle immagini, secondo la ricostruzione della polizia locale, risulta ben visibile un logo sulla fiancata dello stesso furgone. Si tratta del marchio di un’attività del centro storico e il ladro sarebbe uno stretto collaboratore di questo negozio.

Il diretto interessato, contattato ieri mentre stava lavorando, smentisce ogni accusa: "Non ho rubato le rastrelliere – sottolinea –. Sì, è vero di notte mi capita di passare con il mio furgone, ma per svolgere attività connesse al negozio. Le telecamere mi avrebbero inquadrato? Sarei curioso di vedere le immagini, e, in ogni caso, sono stato io stesso a indicare alla polizia locale la telecamera da dove prendere le registrazioni. Quindi, non posso essere l’autore del furto.

Per questa vicenda, sono stato contattato da altre persone e, nonostante non c’entri nulla, questa situazione mi sta causando ansia e preoccupazione perché queste voci infondate potrebbero giungere alla mia famiglia". Il fenomeno dei furti di due ruote, del resto, è una costante a Ferrara: si parla di due bici rubate al giorno. Questa la fotografia: la maggior parte delle razzie avviene nel centro storico, in stazione o nella zona universitaria. Una speranza in realtà c’è: negli ultimi mesi insieme ai furti crescono anche i ritrovamenti.

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?