Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
10 giu 2022

"Gara tra difficoltà e fascino: un’emozione"

Il racconto dei due piloti ferraresi che parteciperanno. De Angelis: "Per preparare la Bugatti? Un anno di lavoro". Sisti: "Incognita prove"

10 giu 2022

Alla Mille Miglia si viaggia alla velocità della bellezza. Ma la gara, per chi la vive da dentro, al volante dei bolidi che hanno segnato la storia del motorismo internazionale, è sinonimo di impegno e dedizione. Lo sa bene Alex De Angelis, pilota di vaglia che siederà accanto al collezionista Massimiliano Paglione a bordo della Bugatti T37 del 1927. E lo sa bene anche Sergio Sisti, regolarista sopraffino, già vincitore della Mille Miglia nel 2001, che sarà a bordo della Lancia Lambda Spider Casaro del ’29. Al suo fianco, in macchina come nella vita, la moglie Anna Gualandi. Suo il secondo gradino del podio nel 2020. Ogni anno, però, è una sfida nuova. "La prima cosa che mi auguro – esordisce – è che la macchina vada bene e di non andare fuori gara. Poi, certamente, si punta anche a fare una buona prestazione". E lui ha tutte le carte in regola per farcela. I competitor, comunque, daranno del filo da torcere perchè "ci sono almeno una decina di equipaggi davvero molto forti". In gara, le auto sono oltre quattrocento. Sisti però non si scoraggia. "I dettagli delle prove – spiega– ancora non li sappiamo, ma le variabili della Mille Miglia sono diverse. Ho corso la ’Freccia Rossa’ per almeno trenta edizioni ma, nonostante l’esperienza, le 118 prove cronometrate più quelle di media possono nascondere insidie". La Mille Miglia "è sempre difficile, benché affascinante – chiude – perché è una gara nella quale può capitare di fare trecento chilometri senza nessun genere di prova, salvo poi, in venti minuti, farne dieci cronometrate". Come è noto, la Freccia Rossa lambisce un po’ tutto l’entroterra fino al centro Italia, per poi culminare a Roma. Ogni anfratto, ogni curva, ogni statale, hanno fascini e difficoltà differenti. "Senz’altro però, uno dei punti più difficili ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?