Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
19 mag 2022

Holding Industriale rileva la maggioranza di Famar

Tramite la controllata della moda acquisisce l’azienda ferarrese che progetta e produce collezioni di abbigliamento donna e uomo per marchi di prestigio

19 mag 2022

Holding Industriale (Hind), società di investimenti in aziende di piccole e medie dimensioni rappresentative del ‘Made in Italy’, ha acquisito – tramite la controllata Holding Moda – la maggioranza di Famar Srl, azienda di Ferrara che progetta e produce collezioni di abbigliamento donna e uomo per i più prestigiosi marchi della moda, con un approccio di filiera 100% Made in Italy.

Con questa operazione, Hind consolida la propria presenza nel settore dell’abbigliamento, acquisendo una società in linea con il progetto strategico di valorizzazione delle eccellenze simbolo del nostro Paese. Con Famar, Holding Moda arriva ad annoverare otto società partecipate tra cui Uno Maglia (lavorazioni in jersey), Alex & Co. (capi di abbigliamento in pelle), Rbs (capispalla), Albachiara (abbigliamento leggero donna), Gab (pelletteria), Project Officina Creativa (denim) e Valmor (calzature), per un fatturato consolidato pro-forma a fine 2021 di oltre 130 milioni ed una manodopera specializzata di 500 addetti. Nata nel 1966 come azienda specializzata in abbigliamento donna, già dall’inizio degli anni ’70 Famar ha saputo contraddistinguersi, sviluppando la capacità di realizzare per alcune delle migliori ‘Maison’ del mercato del lusso diverse tipologie di prodotto, da capi di abbigliamento leggero e tecnico sportivo a costumi da bagno ed intimo di fascia alta, fino agli abiti da sera. Ad oggi Famar vanta un organico di 85 dipendenti altamente specializzati ed uno stabilimento di 6.000 mq, per un fatturato 2021 di 7 milioni. Gli imprenditori di Famar, Simonetta Monica Talmelli e Marco Benini, saranno affiancati nella strategia e gestione aziendale da Giulio Guasco, amministratore delegato di Holding Moda. Fedele all’artigianalità delle origini e all’attenzione al dettaglio, Famar si distingue come una realtà all’avanguardia nei processi di automazione industriale e gestione informatica della movimentazione dei flussi di prodotto. Il progetto Moover è uno dei pochissimi esempi di applicazione di Industria 4.0 nel campo dell’abbigliamento che permette di analizzare, misurare e valutare le potenzialità di un prodotto partendo dall’analisi del semi-lavorato. Grazie all’automazione del reparto taglio e a tecnologie all’avanguardia, l’azienda è in grado di gestire ed eseguire tutte le fasi di lavorazione, dalla progettazione, alla produzione, fino alla confezione finale e spedizione ai punti vendita. Claudio Rovere, fondatore e presidente di Hind ha così commentato: "Siamo orgogliosi di accogliere Famar, società riconosciuta per la sua artigianalità e per la sua capacità di innovare con progetti di Industria 4.0". Giulio Guasco, ad Holding Moda, ha aggiunto: "Ogni azienda che entra a far parte del gruppo è la tessera di un mosaico di grande pregio". Simonetta Monica Talmelli, socia di Famar, aggiunge: "Siamo entusiasti di condividere il futuro sviluppo di Famar con Holding Moda, in cui abbiamo identificato un partner in grado di valorizzare al meglio la nostra azienda e i nostri professionisti".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?