Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
5 mag 2022

Il Comune vicino ad azzerare i debiti "Ridotto il pesante disavanzo"

Il sindaco Bernardi illustra il bilancio consuntivo che nonostante tutto prevede degli investimenti

5 mag 2022
Il sindaco di Portomaggiore Dario Bernardi
Il sindaco di Portomaggiore Dario Bernardi
Il sindaco di Portomaggiore Dario Bernardi
Il sindaco di Portomaggiore Dario Bernardi
Il sindaco di Portomaggiore Dario Bernardi
Il sindaco di Portomaggiore Dario Bernardi

Disavanzo sotto controllo. Lo racconta il bilancio consuntivo 2021 approvato dal consiglio comunale, che conferma il percorso di riduzione consistente del disavanzo degli anni precedenti, perché il recupero di disavanzo durante l’esercizio di quest’anno è stato di ben 1 milione 277mila euro, oltre 770 mila euro in più delle rate di recupero previste. Dal 2017 già il 70% del disavanzo emerso è stato recuperato, con questo andamento, dovrebbe consentire di esaurire completamente il recupero nel giro di due o tre anni al massimo, accorciando di molto i tempi previsti dalle rate annuali. Trovano conferma anche diversi altri dati positivi in linea con gli anni passati: la liquidità con la disponibilità di cassa sempre in positivo, senza nessun ricorso all’anticipazione di tesoreria, e i tempi di pagamento ai fornitori, dove l’indicatore segna -12 giorni rispetto ai 30 previsti.

Tutti i limiti di spesa per il personale e dell’indebitamento, e i parametri di deficit rispettati. Di fatto un bilancio sano, in cui gli equilibri sono rispettati e il risultato della gestione sul singolo esercizio è ampiamente positivo. Altre notizie positive giungono dal fronte investimenti: "La situazione di disavanzo non ci ha fermato rispetto agli investimenti – afferma il sindaco Dario Bernardi - : la quota impegnata nel solo 2021 infatti è stata considerevole, su moltissimi fronti, con risorse nostre ma soprattutto con finanziamenti esterni ottenuti. Segnalo in particolare i circa 2 milioni di euro sulla manutenzione di strade e marciapiedi, che hanno messo in sicurezza diversi tratti di viabilità urbana ed extraurbana; 530 mila euro circa sulla caserma dei vigili del fuoco, i circa 350 mila sulla palestra scolastica di via Padova; 80 mila euro circa di ripristino frane; più di 70 mila euro sulla manutenzione dei cimiteri; 40 mila sulla manutenzione dei parchi e arredo urbano, 36 mila euro sull’illuminazione pubblica, più quasi 140 mila in generale di manutenzione al patrimonio comunale. Alcuni di questi importi investimenti riguardano lavori ancora da eseguire o completare, che proseguiranno quest’anno".

Franco Vanini

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?