Quotidiano Nazionale logo
24 apr 2022

In volo per la Francia Orgoglio estense sulla scia di Antonioni

Una nostra delegazione a Parigi, all’Istituto italiano di cultura . Sarà presentato il progetto dello spazio dedicato al regista

Una riunione sullo Spazio Antonioni a Roma con Vittorio Sgarbi, Enrica Fico, l’assessore e gli architetti (foto d’archivio)
Una riunione sullo Spazio Antonioni a Roma con Vittorio Sgarbi, Enrica Fico, l’assessore e gli architetti (foto d’archivio)
Una riunione sullo Spazio Antonioni a Roma con Vittorio Sgarbi, Enrica Fico, l’assessore e gli architetti (foto d’archivio)

Ferrara ‘vola’ in Francia nel segno del grande cinema e dei grandi registi e artisti figli della sua terra. La prossima settimana – da martedì 26 a giovedì 28 – all’Istituto italiano di cultura a Parigi (50 Rue de Varenne) sarà presentato il progetto del nuovo Spazio Antonioni, dedicato al premio Oscar ferrarese Michelangelo Antonioni, che sarà completato tra il 2023 e il 2024 con sede al Padiglione di Arte Contemporanea della città estense. Nell’occasione della presenza in terra francese, una delegazione con il presidente della Fondazione Ferrara Arte Vittorio Sgarbi, sarà al Petit Palais per la mostra ‘Boldini, Les plaisirs et les jours’, di cui il Comune di Ferrara è tra i principali prestatori d’opera.

"Parigi chiama Ferrara, la nostra città è un punto di riferimento culturale ambìto e richiesto per la ricchezza del suo patrimonio storico e artistico", dice l’assessore Marco Gulinelli. Il programma prevede una serata, dedicata ad Antonioni, all’Istituto italiano di cultura. L’appuntamento è mercoledì 27 aprile. Dal tardo pomeriggio interverranno, dopo i saluti del direttore Diego Marani, l’assessore Marco Gulinelli, il presidente della Fondazione Ferrara Arte Vittorio Sgarbi, il presidente della Cinémathèque française e celebre regista Costa-Gavras e Dominique Païni, già curatore della mostra ‘Antonioni e le arti’, ospitata a palazzo dei Diamanti nel 2013 ed ‘esportata’ a Parigi, Bruxelles, Amsterdam. Enrica Fico, moglie di Antonioni e regista, porterà i suoi saluti. Sarà proiettato il documentario ‘Lo sguardo di Michelangelo’, in cui Antonioni interroga il Mosè di Michelangelo. La presenza a Parigi di una delegazione istituzionale ferrarese rappresenterà anche l’opportunità per la visita alla mostra ‘Boldini. Les plaisirs et les jours’ al Petit Palais, di cui il Comune di Ferrara è tra i principali prestatori d’opera.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?