La polizia di Stato ha riscontrato diverse irregolarità nella gestione delle corse al trotto all’ippodromo. Giovedì gli agenti della squadra amministrativa della questura, insieme ai vigili del fuoco, hanno effettuato un controllo alla società ‘Nordest ippodromi’, al fine di verificare il corretto svolgimento della raccolta scommesse, attività per cui è stata rilasciata regolare licenza dal questore Cesare Capocasa. Il controllo è stato esteso all’accertamento sull’utilizzo dei locali dell’Ippodromo in quanto, nel 2019, la Commissione Comunale di vigilanza sui locali di pubblico spettacolo aveva vietato l’utilizzo delle zone sottostanti le tribune.

Nella circostanza, sono stati riscontrate diverse irregolarità, in particolare nell’impiego delle strutture. Infatti, i locali sotto le tribune sono stati adibiti a postazioni per la raccolta delle scommesse sportive. Altra violazione accertata è stata la non corretta collocazione degli estintori, la mancanza di transenne e l’inosservanza di almeno tre prescrizioni indicate nella licenza. La più grave delle quali è il mancato rispetto dell’obbligo di escludere dalla partecipazione al gioco il personale appartenente alla propria organizzazione. Gli operatori hanno infatti appurato che uno dei legali rappresentanti della società Nordest aveva fatto una giocata allo sportello. L’uomo è stato quindi segnalato all’Agenzia delle Dogane.