Quotidiano Nazionale logo
26 apr 2022

"Le luci nel parcheggio saranno ripristinate"

La rassicurazione arriva direttamente da Coop per l’area antistante il market. L’illuminazione spenta aveva preoccupato l’assessore comunale Pedaci

L’illuminazione del parcheggio Coop
L’illuminazione del parcheggio Coop
L’illuminazione del parcheggio Coop

CENTO

La zona buia del parcheggio della Coop di Cento, aveva destato qualche preoccupazione nella cittadinanza, avendo notato da alcune sere l’illuminazione spenta. Area incastonata tra la stazione delle corriere, la Ceres, il parco Rimembranze e la zona verso il Parco del Gigante per la quale anche l’assessore alla sicurezza Mario Pedaci aveva espresso apprensione davanti ai lampioni spenti, ritenendo che si venisse a creare una situazione che potrebbe agevolare atti di microcriminalità. L’assessore aveva dunque spiegato di aver chiamato il responsabile di zona della Coop che gli aveva detto essere una scelta dell’azienda per risparmiare sull’energia elettrica e l’intenzione del municipio era di trovare in tempi brevi una soluzione che potesse coniugare le esigenze di economia e di sostenibilità dell’azienda l’impatto sulla sicurezza della zona e dell’utenza.

La Coop ieri ha fatto però sapere che tutto sarà ripristinato al più presto. "Si tratta di un settaggio degli impianti – dicono dall’azienda – l’illuminazione del parcheggio è legata a quella dell’insegna e ci stavamo già adoperando per separare le due cose. Si tratta solo del tempo tecnico di intervento che sarà il più breve e ragionevole possibile. Non era di certo nostra intenzione creare un problema di sicurezza spegnendo l’illuminazione del parcheggio. Stiamo intervenendo sugli impianti per poter dunque, spegnere solo le insegne luminose". Coop Alleanza sta infatti dando vita al progetto "Spegniamo quando non serve" mettendo in atto, coerentemente con il suo impegno nel campo della sostenibilità ambientale e con l’appello del Governo italiano, l’utilizzo dell’energia con criterio in questa difficile e delicata situazione causata dal conflitto, in cui è più visibile il consumo superfluo di energia della nostra società, attenta al tema del risparmio energetico e della lotta allo spreco di energia.

Spegnendo le insegne solo durante la notte possono così evitare anche che vengano immesse in atmosfera circa 630 tonnellate di CO2, calcolo totale sui punti vendita italiani tra i quali anche Cento. Una campagna alla quale, tra le altre cose, viene abbinato l’incentivo ai dipendenti alla mobilità sostenibile, l’ampliamento dell’offerta di prodotti ecologici e biologici sugli scaffali e incentivando l’uso della bici per i piccoli spostamenti grazie alle tante offerte fatte dal supermercato.

Laura Guerra

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?