Quotidiano Nazionale logo
12 mag 2022

"L’ospedale di comunità pronto in un mese"

L’Ausl sta concludendo i lavori all’interno della struttura. L’ultimo sopralluogo ha confermato che l’accreditamento è vicino

Sono ormai in fase conclusiva la gran parte delle opere e la riorganizzazione dei locali all’ospedale di comunità (Osco) all’interno della Casa della Salute ‘Terre e Fiumi’ di Copparo. Il sopralluogo, condotto a cadenza mensile al cantiere attualmente in corso, ha confermato la previsione di riapertura a giugno della struttura. Sul posto il sindaco Fabrizio Pagnoni, Marco Sandri, direttore del Distretto Centro Nord, Giovanni Peressotti, direttore del Servizio Comune Tecnico Patrimonio Azienda Usl e Azienda Ospedaliera di Ferrara, Chiara Pavani, coordinatrice della Casa della Salute di Copparo, e Franco Miola, coordinatore del Nucleo Cure Primarie. La visita ha consentito di fare il punto sull’andamento dei lavori: la parte strutturale è stata ormai completata, con la posa della nuova pavimentazione del corridoio e l’installazione del controsoffitto, mentre sono in dirittura di arrivo gli interventi di rivestimento dei servizi igienici e di montaggio dei sanitari. Le ultimissime fasi saranno dedicate alla tinteggiatura delle stanze, e all’installazione delle nuove porte e delle nuove lampade, che purtroppo scontano la generale difficoltà di approvvigionamento dei materiali. È già stata effettuata l’operazione di distribuzione degli ambienti, con l’individuazione al di fuori del reparto dello studio della coordinatrice, per poter ricevere l’utenza senza commistioni con l’attività interna. Di particolare rilevanza la riorganizzazione delle stanze di degenza, che, dopo questi lavori, saranno tutte dotate di bagni. Un passaggio questo di particolare rilevanza nell’ottica dell’accreditamento.

Valerio Franzoni

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?