Morte di Maurizio Beltrame, la Cgil si costituirà parte civile nel processo

La Cgil si costituirà parte civile nel processo per la morte dell'operaio 59enne folgorato alla Cartitalia di Mesola. Il caso è giunto in udienza preliminare con l'accusa del decesso a 4 persone. La Cgil sarà al fianco della famiglia della vittima.

Morte di Maurizio Beltrame, la Cgil si costituirà parte civile nel processo

Morte di Maurizio Beltrame, la Cgil si costituirà parte civile nel processo

La Cgil si costituirà parte civile nel processo per la morte di Maurizio Beltrame, l’operaio 59enne di Porto Tolle rimasto folgorato alla Cartitalia di Mesola mentre stava svolgendo un intervento di manutenzione a una cabina elettrica. "Come organizzazione sindacale saremo al fianco della famiglia del lavoratore vittima dell’infortunio mortale" fanno sapere dal sindacato di piazza Verdi, che ha affidato l’incarico all’avvocato Gian Andrea Ronchi. Il caso è approdato ieri mattina in udienza preliminare davanti al gup Silvia Marini, ma ha subito registrato una battuta d’arresto. A causa di un vizio di notifica negli avvisi di fine indagine, gli atti sono tornati al pubblico ministero per ripetere le operazioni. La nuova udienza preliminare sarà quindi l’occasione per la Cgil di formalizzare la propria costituzione di parte civile.

Accusati del decesso del lavoratore sono Giancarlo Giacomin (committente delle opere e datore di lavoro in Cartitalia), Andrea Avanzo (dirigente della cartiera), Devide Travaglia (appaltatore e datore di lavoro di Beltrame nella Travaglia impianti) e Giampietro Spagno (preposto della Travaglia Impianti). Persone offese nel procedimento sono invece la moglie e i figli della vittima, assistiti dall’avvocato Marco Linguerri. Secondo le ricostruzioni della procura, Beltrame stava svolgendo lavori di manutenzione e rifacimento dei cavi di controllo in una cabina elettrica della cartiera. Il 59enne era vicino a una fila di armadi elettrici con le ante aperte, quindi con componenti accessibili. Il tutto, si scoprirà tragicamente di lì a poco, in presenza di tensione elettrica. Nel maneggiare cavi stesi in una canaletta, l’operaio entrò in contatto con alcune parti in tensione, rimanendo folgorato.

f. m.