La guardia costiera in azione

Porto Garibaldi, 10 luglio 2018 - PROSEGUE incessante l’attività di monitoraggio da parte dei militari delle capitanerie di porto. Nonostante l’intensa campagna di sensibilizzazione effettuata negli ultimi mesi continuano a verificarsi episodi di prelievo illecito di molluschi bilvalvi. In particolare, ha avuto risalto l’esercizio di pesca illegale all’interno del porto canale di Porto Garibaldi, da parte di imbarcazioni non iscritte nei registri delle unità professionali. L’attività è stata focalizzata, principalmente, al contrasto della pesca all’interno del porto canale di Porto Garibaldi; nello specifico, l’operato della Guardia Costiera, ha permesso di elevare verbali amministrativi per un totale di oltre 7mila euro. Le violazioni hanno comportato anche l’applicazione di sanzioni accessorie quali il sequestro delle attrezzature professionali e del pescato.