Ferrara, 24 luglio 2018 - I residenti della zona stadio guardano al cantiere del Mazza con nuova speranza. L’ammodernamento del catino della Spal potrebbe, infatti, fungere da trampolino di lancio per la riqualificazione dell’intero quartiere. E mentre i lavori procedono e i curiosi sbirciano, chi abita e chi lavora a due passi dall’impianto di Corso Piave incrocia le dita.

«La speranza che questo sia il primo passo verso un miglioramento della zona è tanta – confessa Giovanni Cerigato – anche perché la mole di lavoro in corso è notevole». Due i punti fermi dei residenti. Da un lato l’aspetto estetico: uno stadio più gradevole alla vista può essere sinonimo di maggior bellezza dell’intera zona. Dall’altro, quello relativo alla sicurezza: una struttura più moderna è associata all’idea di un maggior numero telecamere, vero e propria tocca sana per una porzione di città troppo spesso al centro di episodi di cronaca.

«È un cantiere che mi auguro porti più qualità, in tutti i sensi» prosegue Veronica Masini, voltando lo sguardo agli operai indaffarati con travi e cemento. Maggiore sicurezza, però, può anche esser data dal maggior afflusso di persone. Uno stadio più grande ed un campionato spalmato su più giorni potrebbe portare ad un incremento di vivacità della zona stessa. Così la pensa Stefano Rizzioli, che ritiene come «a lavori finiti il quartiere troverà molto giovamento da tutto ciò»; per lui, infatti, «questo è qualcosa in più di un primo passo verso la riqualificazione».

Ma l'importante è, naturalmente, rimanere con i piedi per terra. I benefici ci potranno essere, ma guai a dormire sugli allori. «Il fatto che si renda più moderno lo stadio è un buon inizio – puntualizza Patrizia Guerrini – ma in futuro andranno fatte anche altre azioni per migliorare la vita qui». E così, tra un desiderio e una speranza, si sopportano anche i rumori delle betoniere e delle gru che non smettono di ruggire nemmeno nelle ore più calde del giorno. Il tutto, mentre si attende con trepidazione il primo fischio stagionale: quel segnale che, per i residenti, coinciderà con un nuovo inizio per il loro quartiere. Lo stadio ‘Paolo Mazza’ è ormai pronto per regalare nuovi sogni.