Uno dei  parcometri che tra un mese entreranno in azione nel parcheggio dell’ospedale di Cona (foto Businesspress)
Uno dei parcometri che tra un mese entreranno in azione nel parcheggio dell’ospedale di Cona (foto Businesspress)

Ferrara, 10 luglio 2018 - Salvo buone sorprese dall’incontro in Regione, manca un mese esatto all’attivazione dei parcometri all’ospedale di Cona. A questo proposito, oltre alle tariffe per gli utenti (1,10 euro l’ora, con un tetto massimo di 4 euro al giorno), Prog.Este ha messo a punto anche un pacchetto promozionale, riservato però solo ai dipendenti dell’Azienda Ospedaliera e delle imprese che operano all’interno dell’ospedale. Si tratta di un abbonamento settimanale dal costo di 15 euro e di un abbonamento mensile che ne costerà invece 55: nel primo caso, il risparmio stimato è del 46% (costo giornaliero per la sosta 2,14 euro), nel secondo invece lo sconto sarà del 54% (costo giornaliero 1,83 euro).

Seconda opzione, una card ricaricabile, con due tagli: da 50 e da 100 euro (la prima garantirebbe uno sconto di 10 euro, la seconda di 30). Anche in questo caso, in base alla proposta consegnata da Prog.Este all’Azienda Ospedaliera, si tratterebbe di una possibilità riservata solo a chi lavora a Cona. Va detto che per i dipendenti dell’Azienda Ospedaliera, ci sarà la possibilità di posteggiare gratis nelle aree di sosta riservate (ovviamente quelle più decentrate rispetto alle tre principali, per l’utenza normale), ovviamente solo in orario di servizio. Per quanto riguarda la dotazione complessiva di stalli, i posti auto a pagamento saranno 1337, contro i 983 gratuiti (oltre a quelli riservati all’Azienda Ospedaliera, vanno conteggiati anche quelli per i disabili, i dializzati, gli utenti del Pronto Soccorso e le persone che si recheranno alla camera mortuaria). Gratuiti anche i 358 posti riservati al personale dell’Università, e anche agli studenti dell’ateneo. Per quanto riguarda il futuro, nel 2019 verrà realizzato un nono parcheggio, da 180 posti auto: anche in questa area di sosta, non si pagherà il ‘ticket’.