Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
24 apr 2022

Palloncini e dolci ai dipendenti Tributo alla storia della Turchia

Kastamonu, società che ha fatto ripartire l’ex-Falco, festeggia con le famiglie l’anniversario del 1920

24 apr 2022
Il sindaco Alice Sabina Zanardi con il general manager Esat Ozoguz
Il sindaco Alice Sabina Zanardi con il general manager Esat Ozoguz
Il sindaco Alice Sabina Zanardi con il general manager Esat Ozoguz
Il sindaco Alice Sabina Zanardi con il general manager Esat Ozoguz
Il sindaco Alice Sabina Zanardi con il general manager Esat Ozoguz
Il sindaco Alice Sabina Zanardi con il general manager Esat Ozoguz

Anche il general manager Esat Ozoguz della Kastamonu, società che ha acquisito e fatto ripartire la fabbrica dell’ex-Falco nella produzione di pannelli per l’industria, ha voluto festeggiare la giornata di ieri con le famiglie dei 255 dipendenti attualmente occupati nello stabilimento. Una mattina nella quale sono stati donati palloncini colorati, zucchero filato, una sporta con elmetto, regali per i più piccoli. E’ stato allestito un punto di ristoro ed era in funzione un trenino per effettuare un’escursione all’interno del grande impianto che, poco distante dall’abbazia di Pomposa, si affaccia sulla statale Romea. "Il 23 aprile 1920 è stata la data d’apertura della grande assemblea nazionale della Turchia e poi ha iniziato a celebrarsi come la giornata della sovranità nazionale e la Festa dei bambini – spiega Ozoguz –, abbiamo voluto portare la nostra festa anche nel vostro Paese e far trascorrere una bella mattinata ai figli dei nostri collaboratori. Oltretutto domani si ricorda una festa importantissima per l’Italia come il 25 aprile". La Kastamonu, leader mondiale nella produzione di pannello per l’industria dell’arredamento, con fabbriche in molte nazioni, nel nostro paese ha 4 stabilimenti, ma soltanto 2 sono attivi. Lo scorso anno il volume d’affari complessivo, dello stabilimento codigorese, che lavora ininterrottamente, è stato di 104 milioni che ha portato a soddisfare ben il 15% del mercato italiano, andando a sostenere l’importante realtà dei mobilifici italiani. "Abbiamo investito 200 milioni fino ad oggi nel grande impianto di Codigoro – rimarca ancora il general manager – e contiamo di investirne a breve altri 30 per la costruzione di una linea con la pressa che porterà ad assumere altri 30 lavoratori". Tanta la partecipazione alla giornata con molti bimbi e mamme, con la sempre rassicurante e vigile presenza dell’Associazione nazionale carabinieri ed anche un’ambulanza, sul simpatico trenino messo a disposizione dai volontari di Mezzogoro, del carnevale di Pitoch. Anche il sindaco Alice Sabina Zanardi ha presenziare all’iniziativa, manifestando la vicinanza dell’amministrazione. "Una bellissima idea – le sue parole – che implementa gli importanti rapporti fra genitori e figli, mostrando a questi ultimi dove sono occupati i loro genitori. Uno sguardo per i più giovani che sono il nostro futuro, sono certa faranno molto meglio della nostra generazione per la salvaguardia dell’ambiente. Al tempo stesso si crea anche un prezioso ponte fra le due culture, in questo momento in cui nell’Europa purtroppo parlano le bombe". "I bambini delle scuole di tutte le parti della Turchia festeggiano con entusiasmo questo giorno – conclude Ozoguz – ed idealmente i nostri bambini turchi si uniscono a quelli italiani ed alle loro famiglie in questa festa".

Claudio Castagnoli

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?