Piazza Guercino, un tuffo nella storia

La quarta edizione di ’Cento sotto le stelle’ ha visto l’esposizione e la sfilata di auto, moto e bici d’epoca

Piazza Guercino, un tuffo nella storia

Piazza Guercino, un tuffo nella storia

Rombi di storia all’ombra del Guercino. Il Club Officina Ferrarese del Motorismo storico varca i confini della città e approda a Cento per la quarta edizione di "Cento sotto le stelle", l’esposizione e la sfilata di auto, moto e biciclette storiche nelle piazze principali del centro. L’altra sera, oltre cento le vetture presenti: un vero e proprio viaggio nella tradizione motoristica internazionale con un excursus storico dal 1925 fino ai primissimi anni del 2000. Suggestiva anche la sfilata dei ‘Bicicloni’, personaggi caratteristici che hanno sfilato su alcune biciclette d’epoca tra il corso Guercino e la piazza principale. La manifestazione, è stata realizzata grazie alla collaborazione con Ascom-Confcommercio, l’associazione La Coccinella Gialla, Banca Centroemilia, fondazione teatro Borgatti, la fondazione Zanandrea, la scuderia Ferrari club di Cento, sala da Tè solidale e Anffas. Particolarmente soddisfatto dell’esito della manifestazione il presidente di Officina Ferrarese, Riccardo Zavatti. "Non era scontato – dice il presidente – portare più di cento macchine in piazza, in un giorno nel cuore della settimana, eppure ci siamo riusciti e la manifestazione è stata un grande successo anche grazie all’apporto garantito dall’amministrazione centese rappresentata dall’assessore Filippo Taddia".

La cornice è sempre suggestiva e "vedere le auto sfilare all’ombra della rocca trasmette sempre una grande emozione". D’altra parte l’obiettivo di Zavatti è sempre stato quello di ‘uscire’ dai confini cittadini. "La nostra – prosegue – è una realtà associativa che si sta sempre più espandendo a livello territoriale ed extraterritoriale. E, tra l’altro, Cento è una realtà che per la tradizione motoristica rappresenta un punto di riferimento essendo parte del network delle città dei motori". "È stata una bella serata all’insegna della collaborazione più autentica – ha spiegato Silvia Pedriali, presidente della delegazione Confcommercio a Cento – tra diverse realtà del pubblico, del privato, dal Comune di Cento all’associazionismo sociale e sportivo. Una serata che è anche un modo assolutamente importante per evidenziare il profondo valore inclusivo e sociale delle attività commerciali di vicinato e dei centri storici".