Pierluigi ‘Pippo’ Berneschi, ex docente al Cesta per ben 43 anni
Pierluigi ‘Pippo’ Berneschi, ex docente al Cesta per ben 43 anni

Copparo, 14 agosto 2019 - Ha dedicato la propria vita alla famiglia, all’insegnamento e allo sport, Pierluigi Berneschi, che si è spento ieri all’ospedale ‘Sant’Anna’ di Cona a soli 65 anni a causa di una terribile malattia. La notizia della sua scomparsa ha provocato un forte sentimento di cordoglio nella comunità di Copparo, dove ‘Pippo’, come era soprannominato, viveva assieme alla sua famiglia e ha svolto gran parte delle proprie attività. E non solo, perché la sua passione per il mondo del calcio lo aveva portato ad allenare in diverse società della provincia, nelle quali ha lasciato un segno indelebile. Uno dei suoi ultimi, preziosissimi doni, è stato il rilancio del settore giovanile della Copparese, del quale è stato responsabile per anni. Un’avventura che aveva cominciato assieme all’amico Andrea Mari e che ha consentito la nascita di un vivaio che, oggi, conta la bellezza di 200 giovani atleti. Dall’ottobre 2016 aveva ricoperto anche il ruolo di presidente della sezione ferrarese dell’Aiac (Associazione italiana Allenatori calcio) che, in un comunicato, ha espresso ieri la propria vicinanza alla famiglia Berneschi e ricordato Pierluigi.

«Era davvero una persona eccezionale, con una passione immensa per l’attività sportiva e una non comune capacità organizzativa. Un gran lavoratore, ma anche un leader capace di motivare al massimo i collaboratori e appianare le divergenze con la sua abilità di mediazione e magari con una battuta detta al momento giusto. Per noi di Aiac Ferrara era un esempio da seguire, ma soprattutto un amico vero, la cui perdita ci ha lasciato sgomenti e pieni di tristezza». »Se non fosse che è una cosa drammaticamente vera potremmo pensare che è uno dei soliti scherzi che Pippo, si divertiva a farci», dice invece Andrea Melchiorri, amico da una vita.

Ma la vita di mister Berneschi non si limitava al calcio. Prima della pensione, era stato docente al Centro di Formazione Professionale di Cesta per ben 43 anni. A ricordare la sua figura è la figlia Martina, ex vicesindaco di Copparo. «Ha affrontato la malattia, senza mai piangersi addosso – dice –. A darci forza in questo momento sono i tanti messaggi di condoglianze e vicinanza che stiamo ricevendo, a testimonianza del fatto che mio padre ha lasciato un ottimo ricordo di sé in tante persone. Ha contribuito alla crescita di tanti giovani, sia da insegnante che da allenatore e responsabile del settore giovanile. Al di là dell’agonismo, ciò che per lui era importante era l’educazione dei giovani. E spero che la sua filosofia e il suo spirito non vadano dispersi». Berneschi lascia la moglie Sandra, le figlie Martina e Anna, oltre all’amato nipotino Matteo.