Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
24 mag 2022

"Progetto del 2016 Perse potenzialità"

24 mag 2022

"Quello che vediamo oggi in Darsena non è ne più ne meno di quanto era previsto nel progetto del 2016". Così Roberta Fusari, capogruppo di Azione Civica ed ex assessora all’Urbanistica della giunta Tagliani interviene per dire la sua sull’esito del Bando Periferie e sui lavori che sono stati effettuati su lungo fiume. Dunque agli occhi della consigliera di opposizione "la Giunta attuale ha solo tolto potenzialità al progetto e, in particolare, ha tolto completamente la possibilità di edificare su quell’area in futuro". E questo è uno snodo importante. Perché "quegli edifici – precisa – erano solo sulla ’carta’, anche perché non c’erano i soldi per finanziarli. Sarebbe stata una bella occasione per far lavorare i privati e realizzare bar e ristoranti in riva alla Darsena". In un certo senso, quindi, quella era un’area individuata come ’servizio’ alla nuova Darsena. "La modifica fatta dall’amministrazione – incalza – di fatto toglie potenzialità alla zona". Anche perché "se si vorrà edificare, occorrerà una variante urbanistica. E, per bar e ristoranti, occorreranno i chioschetti che non sono strutture fisse". La modifica sostanziale, però, è quella dell’Ex Mof. "Quel parcheggio multipiano – dettaglia Fusari – era già stato finanziato dal Bando Periferie. Ma non è assolutamente vero che sarebbe stato a pagamento: la decisione sull’eventuale introduzione della tariffa sarebbe stata a discrezione del consiglio comunale". L’idea del multipiano, al pari dell’Ex Pisa (immaginato come una cerniera verde verso le mura) "era quella di far stare al riparo le macchine e di ridurre l’impatto ambientale determinato dal calore".

f. d. b.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?