Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
22 lug 2022
22 lug 2022

‘Progettone 4’, pioggia di milioni "Così salveremo la nostra costa"

22 lug 2022

Ha avuto il via libera, in sede di conferenza dei servizi, il procedimento unico di Valutazione di impatto ambientale per il secondo lotto del cosiddetto ‘Progettone 4’. Si tratta di un intervento di ripascimento della costa ferrarese che riguarderà quasi quattro chilometri fra Lido delle Nazioni e Lido di Pomposa. A questo si aggiunge il ripascimento manutentivo di Lido di Volano, che interesserà un altro chilometro di costa. "Un intervento complessivo di grande rilevanza, che esprime un alto valore ambientale, naturalistico ed ecosistemico, di notevole importanza anche per l’economia blu di questo tratto di costa, messa a dura prova dall’erosione del mare – spiega l’assessore regionale all’Ambiente e alla Difesa della costa, Irene Priolo –. Un investimento da 4,8 milioni di euro, calcolando anche il ripascimento manutentivo che verrà fatto a Lido di Volano. Stiamo parlando di un’opera che porterà al ripascimento di quasi cinque chilometri di litorale con 238mila metri cubi di sabbia. Prevediamo di partire con entrambi i cantieri all’inizio del prossimo anno. L’attenzione per gli aspetti ambientali – conclude Priolo – sarà massima". I due tratti di arenile interessati dal ripascimento del Progettone, per cui sono previsti 3,3 milioni di euro, sono fra i più critici dell’intero litorale comacchiese in base anche alla ’Direttiva alluvioni’. Alcune delle aree interessate dall’intervento si trovano nel Parco del Delta e interessano due siti della Rete Natura 2000. Sono il Bosco di Volano, a sud della foce del Po di Volano, e le Dune San Giuseppe, comprese tra Lido delle Nazioni e Lido di Pomposa. La sabbia sarà trasportata dal tratto di mare prospicente al Lido degli Estensi. In questo modo si avrà un doppio vantaggio. Da un lato il ripascimento, dall’altro una migliore funzionalità idraulica dei due canali di Porto Garibaldi e Logonovo, che agevolerà la navigazione e migliorerà il ricambio idrico delle valli comacchiesi.

Valerio Franzoni

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?