Quando la ricerca sposa la pizza. Fondazione Acaref e Apw Italia, patto in nome della solidarietà

La partnership siglata ieri si strutturerà mediante l’ideazione e creazione di serate a tema. Il progetto parte da Ferrara ma successivamente si amplierà per giungere in ogni parte dell’Italia. .

Quando la ricerca sposa la pizza. Fondazione Acaref e Apw Italia, patto in nome della solidarietà

Quando la ricerca sposa la pizza. Fondazione Acaref e Apw Italia, patto in nome della solidarietà

"Per noi la pizza è una cosa seria!". Si tratta del nuovo progetto all’insegna della solidarietà, sorto in collaborazione tra Fondazione Acaref Ets e la scuola di pizzaioli Apw Italia sede di Ferrara. Un’iniziativa che mette insieme la ricerca e l’arte della pizza. A presentare nella mattinata di lunedì alla Casa della Salute cittadella ‘San Rocco Ferrara, i dettagli e contenuti di questa nuova collaborazione che vede coinvolte Fondazione Acaref Ets di Ferrara e Apw Italia. Presenti Giampietro Domenicali, direttore della Acaref Ets e Piero Asaro, presidente Apw Italia. Le due associazioni sono accomunate dal tema della ricerca. Una per quella scientifica da un lato, in quanto Acaref Ets sostiene ormai dal 2016 mediante un progetto incentrato sulle atassie, mentre Apw con sede a Ferrara è incentrata sulla ricerca del gusto della pizza, che secondo il presidente Piero Asaro: "Non solo è il cibo più buono del mondo, ma ha anche la capacità di riunire e raccogliere le persone". Si tratta di una collaborazione che si strutturerà mediante l’ideazione e creazione di serate a tema pizza.

Nel dettaglio Apw metterà a disposizione i tecnici e professionisti della preparazione della pizza, le materie prime, la manodopera e gli strumenti, che si presteranno a titolo completamente gratuito per eventi benefici di raccolta fondi in favore di Fondazione Acaref. "La beneficenza la devi sentire dentro – racconta Piero Asaro – e questo è il modo con cui noi abbiamo deciso di sostenere questo ente ferrarese." Il prodotto che viene presentato e proposto sarà verosimilmente la pizza in pala, che verrà distribuita secondo un calendario in programma che sarà strutturato al meglio dopo la pausa estiva. Una collaborazione che – secondo Giampietro Domenicali: "Ci farà scrivere la storia insieme. Il progetto, infatti, parte da Ferrara quale città che accomuna le due realtà, ma da cui successivamente ci si amplierà per giungere in ogni parte dell’Italia". Emozioni e grandi speranze sono stati i due ingredienti che hanno riempito nel corso della presentazione del progetto, seguito al termine dalla degustazione di una pizza in pala. Sul sito web www.acaref.org saranno pubblicati gli aggiornamenti e tutte le news relative alla collaborazione con Apw Italia.

Mario Tosatti