Polizia di Stato in via Oroboni
Polizia di Stato in via Oroboni

Ferrara, 30 luglio 2018 - È stato inseguito, circondato e massacrato con bastoni, bottiglie e un machete. Un regolamento di conti in piena regola quello iniziato in via Olimpia Morata e concluso in via Oroboni. Sono circa le 18. In via Morata arriva un giovane nigeriano inseguito da altre tre, forse quattro persone. Gli inseguitori brandiscono bastoni e bottiglie. In fondo alla strada ci sono altri due stranieri che aspettano, nascosti dietro a delle macchine in sosta. All’improvviso saltano fuori e la vittima è in trappola.

Lo circondano e lo massacrano di botte. Il giovane rimane a terra in un lago di sangue mentre gli inseguitori si dileguano. Scatta l’allarme. Il ferito si trascina fino a via Oroboni, dove viene raggiunto da polizia di Stato e sanitari del 118. Viene medicato e portato all’ospedale di Cona. Le sue condizioni sono gravi ma non sarebbe in pericolo di vita.

Nel frattempo è partita la caccia agli aggressori. Non si esclude che l’aggressione di oggi sia collegata a quella avvenuta domenica, per questioni di droga, in piazzetta Castellina.