Quotidiano Nazionale logo
13 mag 2022

Ristorazione, mancano 750 addetti "Bene collaborare con le scuole"

Il primo ’Talent day’ organizzato da Ascom è servito a far incontrare le imprese e gli studenti del Vergani. Musacci (Fipe): "Serve un adeguamento per i contratti". Fabbri: "Amministrazione vicina alle aziende"

federico di bisceglie
Cronaca

di Federico Di Bisceglie

"Nella nostra Provincia, mancano circa 750 addetti, nell’ambito della ristorazione. Ed è per questo che occorre creare sempre più occasioni di incontro tra domanda e offerta". Il presidente provinciale di Fipe-Confcommercio Matteo Musacci dipinge un quadro a tinte fosche, in apertura del ’Talent day’, organizzato ieri mattina dall’associazione di categoria della struttuera di Confcommercio, nella sede dell’Istituto Vergani-Navarra. Un appuntamento, quello di ieri mattina, immaginato proprio per rispondere alla crescente necessità di personale per il mondo della ristorazione. Un format che, oltre ad affrontare le questioni legate al mondo del lavoro affrontasse il dialogo tra le aziende e chi aspira a trovare una collocazione in questo settore. Tant’è che, dopo la parte convegnistica – caratterizzata da diversi interventi istituzionali, coordinati dal direttore di Ascom – i ragazzi delle classi quinte dell’istituto Vergani, hanno dialogato a tu per tu con gli imprenditori, confrontandosi sulle necessità del comparto. Ritornando all’emergenza legata alla mancanza di lavoratori, Musacci è chiaro. "Concorrono una serie di fattori a determinare questo scenario – così l’imprenditori – . Tuttavia, credo che un adeguamento contrattuale che tenga conto dello scenario post pandemico sia quanto mai auspicabile". D’altra parte "non è concepibile che un ristoratore – chiude Musacci – sia costretto a rinunciare a parte del lavoro, nonostante le richieste, per via della manzanza di personale". Dal canto suo, il sindaco Alan Fabbri ha sottolineato che "nel settore della ristorazione mancano 4 profili su 10", sottolineando la "centralità e il valore del lavoro che davvero nobilita la persona". "Come amministrazione – chiude – stiamo peraltro lavorando nella direzione di un supportare concretamente il mondo delle imprese, concedendo ad esempio con la gratuità dei dehors e stanziando risorse apposite per bandi dedicati".

Riflessioni, queste ultime, riprese anche dagli assessori Matteo Fornasini e Angela Travagli. Sul senso dell’evento, è intervenuto anche il presidente provinciale di Ascom, Giulio Felloni. "Il Talent Day – chiude – è un modo concreto di mettere in rete, e realizzare appuntamenti che possano servire a consolidare e affermare in modo ampio e strategico la valenza turistica di questa città e dell’intero territorio provinciale, all’interno del quale la ristorazione è una componente di qualità. Questo evento è uno ulteriore segnale positivo, e di fiducia nella ripresa: un’iniziativa che potrà essere un ulteriore trampolino di lancio per futuri imprenditori".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?