CLAUDIA FORTINI
Cronaca

"Sarò sacerdote e uomo autentico". Don Bedin si presenta ai fedeli

L’ex parroco di Pontelagoscuro guiderà l’Unità pastorale di Bondeno. Il sindaco: "Ti sentirai a casa"

"Sarò sacerdote e uomo autentico". Don Bedin si presenta ai fedeli

"Sarò sacerdote e uomo autentico". Don Bedin si presenta ai fedeli

La stretta di mano con il sindaco Simone Saletti sulla scalinata del duomo, le parole di accoglienza di Romano Gamberini a nome del consiglio pastorale della comunità dei fedeli, la messa celebrata da don Andrea Frazzoli. Sabato pomeriggio, tra un abbraccio di folla, don Silvano Bedin ha vissuto con i fedeli l’ingresso alla guida dell’Unità pastorale della Beata Vergine Lauretana della Pioppa. Raggruppa le parrocchie di Bondeno, Ospitale e Santa Bianca, oltre al santuario della Madonna della Pioppa di cui è divenuto rettore. "Benvenuto a Bondeno don Silvano – ha detto il sindaco – qui troverai una comunità dal cuore grande, generosa e altruista. Ti accogliamo con il gonfalone e con la Filarmonica Giuseppe Verdi perché vogliamo farti sentire a casa. Il testimone che raccogli è pesante – ha aggiunto –. Bondeno ha sempre contato su parroci d’eccezione, da monsignor Guerrino Ferraresi a monsignor Marcellino Vincenzi sino a don Andrea Pesci. Ma se anche il bondenese può talvolta sembrare burbero è sempre una persona di grande cuore e solidarietà".

Poi un invito: "Sarebbe meraviglioso se proprio tu – ha concluso il sindaco – riuscissi a portare a termine la ricostruzione della sala teatrale Cpa di via Borgo Paioli, e sono sicuro la stretta collaborazione fra amministrazione e parrocchia continuerà al meglio". Tanti i fedeli hanno partecipato a questo momento, tra cui un gruppo numeroso e commosso di parrocchiani di Pontelagoscuro. Poi la messa e solo alla conclusione le parole di don Silvano: "Vorrei essere sacerdote, parroco e uomo autentico – ha detto –. Tutti voi mi state già aiutando, a partire dallo stesso don Andrea Pesci che mi ha fatto trovare tutto pronto e in perfetto ordine. Cercherò di non avere il cuore duro, ma anzi di essere come una madre per ciascuno di voi".