NICOLA MINARELLI *
Cronaca

"Si vince col dialogo, in città sconfitta pesante"

Il segretario provinciale Pd Nicola Minarelli analizza le recenti elezioni, evidenziando vittorie significative ad Argenta e Ostellato, ma anche sconfitte pesanti in altre zone. Sottolinea l'importanza del lavoro di squadra e della qualità politica nel raggiungere risultati positivi, mentre invita a una riflessione approfondita sulle sconfitte per trarne insegnamenti.

"Si vince col dialogo, in città sconfitta pesante"

"Si vince col dialogo, in città sconfitta pesante"

In questa tornata abbiamo registrato vittorie straordinarie e sconfitte pesanti: tra le prime ci sono sicuramente Argenta e Ostellato, tra le seconde purtroppo la città capoluogo. Parto dall’evidenziare le due straordinarie vittorie di Argenta e Ostellato. Straordinarie perché per nulla scontate e perché il frutto di un lavoro di squadra (qui è valso più che in altri contesti) incredibile. Se pensiamo al ballottaggio di 5 anni fa ad Argenta vinto per 35 voti o alla presenza di liste insidiose e spregiudicate a ostellato, questa convinzione si rafforza e da merito al lavoro fatto dagli amministratori e dal PD in quei territori. Così come i due ballottaggi a Tresignana e Copparo ci dicono che siamo in campo per ottenere un risultato importante per quelle comunità (se pensiamo a Copparo, dove c’era un sindaco uscente di centro destra, che non viene riconfermato al primo turno non possiamo non sottolineare lo straordinario lavoro fatto da Enrico Bassi e dalla sua squadra). Ci sono poi altri risultati (Mesola e Masi Torello) che ci confermano che i progetti erano solidi e che a fronte di un contesto politico in salita, per il centro sinistra si è davvero combattuto con qualità e forza. Certo, le elezioni si possono vincere o perdere anche per 60 voti e di questo ne va preso atto, in questo caso con rammarico. Altri risultati della provincia ci hanno consegnato un quadro più complicato (che sapevamo anche in partenza) ma che è stato affrontato attraverso la costruzione del miglior quadro politico possibile: abbiamo ricucito in alcuni casi fratture del passato, in tutti i comuni della provincia non c’erano liste alternative al campo del centro sinistra (risultato per nulla scontato in partenza). Spiace evidentemente per questi risultati così come per quello della città dove dobbiamo prendere atto di una sconfitta netta e che ci consegna una riflessione da mettere in campo da subito. Riflessione che faremo ampia perché se è vero che le sconfitte vanno capite (non bisogna limitarsi a fare finta di farlo), è altrettanto vero che anche dalle vittorie si può e si deve imparare molto. E quello che Argenta e Ostellato ci insegnano, è che con la pazienza del dialogo, della condivisione, del lavoro di squadra i risultati possono venire ed essere straordinari. Ringrazio tutti i nostri candidati per le energie e lo spirito di servizio dimostrato, così come rivolgo un grande in bocca al lupo a tutti i sindaci eletti!

* segretario provinciale Pd