"Si vince con le idee e senza fare polemiche"

San Possidonio, il sindaco di centrosinistra Morselli spiega il suo trionfo in un Comune dove il centrodestra alle Europee ha preso più voti

"Si vince con le idee e senza fare polemiche"

"Si vince con le idee e senza fare polemiche"

In un Comune dove il centrodestra è maggioranza avendo raccolto alle Europee sabato e domenica circa il 52%, alla fine dello spoglio per le amministrative fatte nello stesso giorno a governare questo piccolo centro dell’Area Nord sarà la candidata sindaco del centrosinistra, Veronica Morselli, e la sua coalizione "San Possidonio Futura". Sovvertendo ogni pronostico, Morselli è riuscita nell’impresa di sbaragliare entrambe le liste avversarie, conquistando 895 voti (50,54%). Nulla da fare per "San Possidonio che cambia" di Donato Bergamini (32,30%) e così pure per "Impegno per il bene comune" che sosteneva Casari (17,17%).

Morselli si aspettava questo risultato?

"La mia parte razionale dovrebbe rispondere di no, che visto le premesse (3 liste e andamento politico a livello nazionale), ma la mia parte emotiva ci ha sempre creduto, la vicinanza delle persone incontrate in questi mesi è stata davvero incredibile". Ha ricevuto circa 200 voti che alle Europee avevano scelto partiti del centrodestra. Non la imbarazza?

"No assolutamente, credo che nelle elezioni amministrative sia giusto basarsi principalmente sulle persone e i miei concittadini hanno visto in me una persona in grado di poter rappresentare il nostro paese anche in tavoli istituzionali, in Unione e in Regione".

Come pensa di orientare quindi il suo mandato amministrativo?

"Il mio mandato sarà orientato a perseguire il benessere dell’intera comunità, al di là delle bandiere politiche, senza lasciare indietro nessuno e, in questo, il mio orientamento politico è sicuramente di grande aiuto".

A cosa attribuisce il suo successo personale direi, perché il Pd, il suo partito, non è primo partito e ha appena il 29% a San Possidonio?

"Il mio successo credo dipenda da più fattori, sicuramente la scelta di condurre una campagna elettorale incentrata su idee e valori, senza cadere nella polemica. E’ stata una scelta vincente. In secondo luogo, sono certa che la differenza l’abbia fatta la squadra che ho avuto e avrò al mio fianco per i prossimi anni".

La giunta?

"È in fase di completamento, a giorni renderò pubblica la scelta degli assessori e le relative deleghe".

Il primo dossier che prenderà in mano quale sarà?

"Il primo dossier riguarda la sicurezza del territorio, nei mesi di campagna elettorale le richieste che sono arrivate dai cittadini sono state molto chiare e decise".

Alberto Greco